Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Eva De Rosa

ATTRICE PER PASSIONE E VOCAZIONE


Attrice-regista ed autrice casertana, nata con la grande passione per il teatro . Fantasiosa e curiosa sin da piccola ama seguire scoprire come funzionano i tanti aspetti della vita e non solo. Nasce a Luino (VA) ma è napoletana nel DNA e comincia la sua avventura nel mondo del teatro nel 1992, spaziando sia tra i filodrammatici che tra i professionisti. Autrice di testi teatrali, attrice di Teatro, Cinema e TV, cabarettista, regista e conduttrice televisiva. Nel 2010 entra come attrice Endemol negli studi RAI e inizia un periodo in cui sarà nei cast di vari film e fiction e diventa cabarettista in vari circuiti tra cui Zelig. Nel 2011 inizia la conduzione della fortunata trasmissione regionale dedicata al teatro “Indovina chi c’è a teatro”, di cui ne è a tutt’oggi la conduttrice. Sempre negli stessi anni, spinta dalla voglia di scrivere commedie moderne in cui ci fossero giusti equilibri nei ruoli sia maschili che femminili, nascono i primi lavori, alcuni scritti anche a quattro mani con l’amico Massimo Canzano, tra cui: “In fuga con il catetere” (2013), in cui tre vecchietti affrontano nella ‘prigione di una casa di cura’ la Terza Età; “INPS: Inganni Napoletani Per Sopravvivere” (2014), intreccio molto comico sull’arte di arrangiarsi; “Pompieri in tacchi a spillo” (2014) affronta con la leggerezza ed il divertimento le problematiche importanti come quella in cui di due pompieri che si fingono gay. Ogni argomento trattato sempre con la massima cura e studio con allabase la vena comica per far percepire al pubblico la realtà attuale.

Tre cose della tua vita a cui non rinunceresti?
Amicizia, Famiglia Amore.

Argomenti nelle commedia che scrivi che ti attirano?
Faccio tanto sociale. Aldilà che le Commedie sono sempre comiche non manca mai un messaggio profondo sociale. Ho affrontato le coppie di fatto che prima ancora che fosse approvato il matrimonio in Italia con POMPIERI IN TACCHI A SPILLO. La problematica degli anziani con IN FUGA CON IL CATETERE. La violenza alle donne mio ultimo lavoro con DOV’È FINITO IL PRINCIPE AZZURRO appena terminata che già diverse associazioni su tutto il territorio nazionale porteranno in scena una sorta di identikit per individuare gli uomini patologici che diventano poi pericolosi per una donna che si innamora di loro

Come ami trascorrere il tempo libero?
In realtà ne ho proprio poco perché quasi sempre scrivo o presenzio alle prime delle mie Commedie portate in scena da altre compagnie o comunque sono di scena. Ma quando posso fuggo con mio marito in moto ebbene sì sono una Centaura. Quando poi l’economia ce lo permette viaggiare e girare il mondo.Scoprire nuove terre la loro cultura, la loro lingua , la storia ed anche i loro cibi è una cosa meravigliosa .

Se non avessi intrapreso intrapreso questo percorso professionale chi saresti?
Una criminologa per psicopatici maniaci seriali. Leggo molto in merito, seguo varie serie tv. Mi affascina entrare in quel mondo ed esplorarlo. Ammetto di essere una donna curiosa , mi affacsina la mente, il cosmo, la tecnologia ma anche miti e leggende.

Progetto futuro che vorresti realizzare?
Sarebbe bello poter lavorare su una mia commedia con attori di alto livello , o mi piacerebbe vedere diventare un mio lavoro un giorno un bel film, chissà.

Share, , Google Plus, Pinterest,