calcio

ll Bayern non si ferma più e vince in rimonta: Siviglia ko ai supplementari

Javi Martinez segna nell'extra time la rete decisiva per i tedeschi, dopo il vantaggio andaluso di Ocampos su rigore e il pareggio di Goretzka

(Budapest)- Il triplete non basta: il Bayern Monaco supera il Siviglia ai supplementari per 2-1 e fa sua anche la Supercoppa Uefa nella cornice della Puskas Arena di Budapest, davanti a 16mila spettatori. Non basta agli andalusi il vantaggio di Ocampos, su rigore, al 13’. Goretzka firma il pari al 34’ e nell’extra time è Javi Martinez, pochi minuti dopo il suo ingresso, a siglare di testa la rete che vale il trionfo per la squadra di Flick.

Bayern’s players celebrate after winning the UEFA Super Cup soccer match between Bayern Munich and Sevilla at the Puskas Arena in Budapes
Al gran ballo delle regine d’Europa, con gli uomini di Flick freschi trionfatori in Champions e quelli di Lopetegui vincitori dell’Europa League, il passo a due vincente è quello del Bayern Monaco che supera il Siviglia per 2-1 in rimonta, dopo i supplementari. Il primo trofeo stagionale, la Supercoppa Uefa, va a finire dunque in Germania dopo una gara avvincente, ospitata da una Puskas Arena di Budapest finalmente colorata dai tifosi, circa 16mila, che in piena sicurezza hanno occupato un terzo della capienza consentita dallo stadio ungherese. Partono subito forte gli andalusi: è il 13’ quando Ocampos, faro del Siviglia con un passato meno brillante in Italia tra Milan e Genoa, si presenta sul dischetto, dopo un’ingenua spallata di Alaba ai danni di Rakitic. L’argentino fulmina Neuer e porta in vantaggio i suoi. Il Bayern non riesce ad innescare le sue frecce, Sané da una parte e Gnabry dall’altra, e fa fatica ad esprimere il suo gioco arrembante ma comunque riesce a trovare il pari al 34’ con Goretzka, al termine di un’azione passata per i piedi dei soliti Thomas Müller e Robert Lewandowski.

Il Siviglia sembra partire meglio anche nella ripresa, con De Jong subito pericoloso ma ben fermato dall’estremo difensore dei bavaresi. Il Bayern però cresce, va in gol al 51’ ma Lewandowski, autore della rete, è in millimetrico fuorigioco e l’arbitro Taylor annulla. Si sveglia quindi Gnabry, in un paio di occasioni temibile da lontano ma poi, dopo un’altra rete annullata ai tedeschi per una scorrettezza del bomber polacco ai danni di un difensore, la gara vive una fase di stanca, con predominio solo territoriale dei campioni di Germania. Flick esclude Sané per Tolisso mentre Lopetegui toglie uno spento Suso (mai davvero pericoloso l’altro ex Milan) inserendo En-Nesyri e proprio il neoentrato per il Siviglia ha sui piedi un match point clamoroso all’88’, neutralizzato da uno splendido intervento di Neuer. L’1-1 dei 90 minuti regolamentari significa supplementari: En-Nesyri coglie il palo al 92’, nonostante una sospetta posizione di fuorigioco. Al 104’, però, Javi Martinez porta in vantaggio il Bayern: appena entrato, il centrocampista spagnolo segna di testa dopo un batti e ribatti in area, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Troppo stanchi gli andalusi per provare l’assalto negli ultimi 15 minuti: a vincere sono i tedeschi, al quarto trofeo nell’anno solare 2020 dopo Bundesliga, Coppa di Germania e Champions League.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close