Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Claudia Federica Petrella

UNA, NESSUNA E CENTOMILA

Poliedrica come attrice e nella vita, Claudiafederica Petrella non è mai banale. Nella sua carriera ha rivestito molti ruoli: figlia, donna sensuale, moglie, fidanzata, come anche nella vita, dove tra le altre cose è anche attivista di battaglie sociali e politiche.
Cerchiamo di scoprire qui per voi ancora qualcosa di più della personalità di questa attrice partenopea che sta costruendo la sua carriera mattone su mattone.

In quale spettacolo ti vedremo?

Sto provando lo spettacolo “Quattro mamme per Ciro” di Geppi Di Stasio, regista della compagnia stabile del teatro delle Muse di Roma. È una commedia brillante che oltre a divertire fa riflettere su un tema attuale ed importante come l’omosessualità. E io interpreto per l’appunto una donna omosessuale.
saremo in scena tutto Novembre a Roma!
Poi sarò impegnata con “il Divorzio dei Compromessi Sposi” di Carlo Buccirosso, ancora una volta nel ruolo di Lucia Mondella, e di cui segnalo tra le varie date dal 1 dicembre il teatro Cilea di Napoli e per tutte le feste natalizie la sala Umberto di Roma, e poi andremo in tournee in tutta Italia.

Cinema?

Si! A Marzo dovrebbe uscire il film dei Manetti Bros dal titolo provvosorio “Nun è Napule”, in cui ho un piccolo ruolo, ma di cui sono molto felice perché mi ha dato l’occasione di girare a New York, che ho visto per la prima volta.
Mi sono molto divertita, potendo lavorare in una città fantastica dove ogni angolo parla di cinema. Interpreto la parte di Mariellina, una studentessa napoletana nella grande mela.

Sappiamo che sei single, come potrebbe conquistarti un uomo?

Non è facile, perché devo dire che a me non frega granché essere corteggiata, tanto se un uomo mi interessa lo so da subito. Quello che posso dire è che deve farmi molto ridere e sorridere, essere pieno di interessi, non annoiarmi mai, non starmi troppo addosso, entrare in punta di piedi nella mia vita!
Tendo a scegliere io la persona che sento faccia per me, e glielo faccio capire in mille modi!
C’è qualcosa in un uomo che mi attrae e decido che è la persona giusta.
Non sono attratta dai belli, ma da persone libere di animo e sensibili. Mi accorgo anche che tendo a innamorarmi più delle loro fragilità, e degli aspetti sfuggenti e che cercano di nascondere che di come ostentano di essere. Mi affascinano i contrasti del loro animo.
Mi piacciono persone che siano molto curiose della vita e altrettanto appassionate in quello che fanno. Il problema è che di solito le becco talmente amanti del loro lavoro da non aver tempo di amare anche me, eppure a me basta così poco!
Essendo del segno dei gemelli sono anch’io molto libera, indipendente, piena di interessi e gelosa dei miei spazi, per cui tendo a scappare, e mi accorgo che invece poi mi ritrovo a inseguire chi scappa più di me, forse perché la cosa mi rassicura, non so…chi mi sta morbosamente addosso mi mette ansia!

Ci racconti qualche follia che hanno fatto gli uomini per te?

ahahah…ci devo pensare… così al momento mi viene in mente che un attore famoso a cui sono stata legata a lungo sentimentalmente, ha rinunciato a girare un film per andare in vacanza con me, e devo dire he all’epoca non mi resi neanche conto dell’importanza della cosa! Poi due miei fidanzati per me hanno fatto sparare i fuochi d’artificio a sorpresa in due luoghi altrettanto invantevoli (Castellammare ed Amalfi)…
In generale ricordo tanti tanti viaggi per “rincorrerci” e vederci anche per poche ore!
Anche io ne ho fatte di follie, comunque!
Ora che ci penso tra le cose più assurde e non so se romantica o antiromantica è stata decidere con un mio fidanzato con cui le cose non andavano più bene di andare a lasciarci a Parigi…èstato insieme atroce e bellissimo…senz’altro indimenticabile!

E ora c’è un uomo nella tua vita?

Più che altro c’è un uomo nel mio cuore, che appare e scompare dalla mia vita, ed io finora l’ho sempre aspettato, anche per mesi e riaccolto, anche questa è una follia,no?!? …speriamo che prima o poi decida di fermarsi un pò…non sa che si perde…!

Quindi la tua ricetta sull’amore!?

Parafrasando Bukovski : “accontentarsi di chiunque pur di non rimanere soli.Se dovessi descrivere l’infelicità lo farei così”. Io credo solo nell’AMORE con la A maiuscola, tutto ciò che è qualcosa in meno secondo me non vale la pena di definirsi tale. bisogna essere coraggiosi, non accontentarsi, e pretendere il meglio.
Io sto molto bene da sola. Quindi sono gelosa della mia vita e del mio tempo. La persona a cui scelgo di aprire la mia anima deve darmi qualcosa in più di quello che non mi dò già da sola, altrimenti sto meglio così. Vedo troppe coppie che stanno insieme per paura, per abitudine, e proprio non le capisco, mi fanno una tristezza incredibile.
Non apprezzo chi si accontenta. Mi piacciono persone che arrichiscono, e per fortuna ne ho trovate tante…amicizie che mi riempiono e mi colmano il cuore…anche questo è amore,comunque!

Ci dici una cosa di te che non conosciamo?

Io adoro molto far sorridere le persone, regalare gioia e positività, ma in me c’è anche una notevole parte triste e malinconica, ipersensibile, che pudicamente tengo solo per me, e in pochissimi conoscono.
In generale sono molto più fragile di quel che sembra, ma ho imparato a mettere una bella corazza, necessaria per affrontare questo ambiente e questa epoca non facili per le persone di cuore!

Ci dici una cosa di te che non conosciamo?

Io adoro molto far sorridere le persone, regalare gioia e positività, ma in me c’è anche una notevole parte triste e malinconica, ipersensibile, che pudicamente tengo solo per me, e in pochissimi conoscono.
In generale sono molto più fragile di quel che sembra, ma ho imparato a mettere una bella corazza, necessaria per affrontare questo ambiente e questa epoca non facili per le persone di cuore!

Ci racconnti altre tue passioni oltre la recitazione?

Sicuramemte la danza, io adoro ballare, qualunque genere, dal lisco, alla techno, ai latino americani…qualunque cosa! Studio danza, vado in discoteca come alla feste di piazza, e in generale adoro la musica, mi rilassa, la scelgo a seconda dei miei stati d’animo, e sto sempre a canticchiare con gli auricolari nelle orecchie!

Se non avessi fatto l’attrice quale professione avresti svolto?

Probabilmente la psicologa, perchè mi affascina molto la complicatezza della personalità e dell’animo umano, ma in fondo la recitazione è un altro modo per approfondirla!
Oppure la scrittrice, scrivo sempre tantissimo, poesie, romanzi, pensieri…ma per questo “piano B” non è mai troppo tardi!

Ci parli ancora della tua bellissima esperienza statunitense a New York?

Da sogno! Non ero mai stata a New York, tutto magico e fantastico: Broadway, i grandi spazi, si respira aria di cinema e film importanti, ti sembra di conoscere ogni angolo!Poi Central Parkèmeraviglioso!
Già voglio assolutamente tornarci… mi sa che mi è rimasto il mal d’America!

ci tocca salutarci…possiamo sapere cosa ti auguri nell’imminente Futuro?

A essere sincera… sono un pò stanca, di lottare, lottare sempre…nel lavoro, in amore, nella vita… sto sempre a seminare…e ogni volta che credo di poter raccogliere…aumentano gli ostacoli nella mia vita… mi piacerebbe poter fermarmi un attimo, a vedere e godermi i frutti baciata dal sole…ma se non sarà possibile…pazienza…ho imparato a danzare anche nelle tempeste! (E col solito sorrisone di sempre di chi non si arrende mai ci fa un occhiolino)

Ma sei una poetessa!

non sei il primo a dirmelo…! (ride)

Share, , Google Plus, Pinterest,