Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

LAURA CARUSINO

L'Albero Azzurro

Di   Antonio Vistocco

una delle trasmissioni più amate e seguite della Rai Ragazzi,

 Talentuosa e frizzante presentatrice abbiamo il piacere di intervistare Laura Carusino,n onda dal 1990, «L’albero azzurro» una delle trasmissioni più amate e seguite  un il pilastro della tv per bambini della Rai.  Dal 2010 lo conduce Laura Carusino, milanese, nata il doc .Nel 2004 si diploma presso la Scuola di Teatro Arsenale di Milano studiando voce, dizione e canto. L’anno successivo si laurea all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, Facoltà di Lettere e Filosofia, corso di laurea DAMS, indirizzo teatro e drammaturgia. L’Albero Azzurro emoziona, sorprende e diverte grandi e piccoli da quasi 30 anni, n onda dal lunedì al venerdì, alle ore 16.20.

 

 

Tre cose fondamentali nella tua vita a cui non puoi rinunciare?

Per prima cosa ,  tutta la mia famiglia , mamma Silvana , papa’ Alfonso,  Marco  mio fratello e  il mio adorato  marito Simone.  Poi la Musica che sarà sempre  la colonna sonora della mia vita . Infine il mio lavoro che straordinario .

 

 

 

 

 

 

Dopo tante edizioni cosa rappresenta per te l’albero azzurro?

Si ben Dieci  edizioni,  rappresentano sicuramente una grande soddisfazione e gratificazione professionale . Credo sia uno dei programmi più longevi della Rai e del panorama televisivo  italiano . Sono molto onorata e felice di essere la conduttrice più longeva di questo programma di successo  .  Considero l’Albero Azzurro la mia seconda famiglia , sicuramente la mia famiglia artistica.

 

 

 

 

Ci puoi svelare qualche chicca di questa nuova edizione ?

Questa nuova edizione sarà sicuramente  molto più colorata in tutto e per tutto non solo graficamente. Ma anche per quanto  concerne i  costumi ,  le  scenografie ,  sarà  più  colorato il nostro modo di interagire tra di  noi e   con Dodò . Oltre a  Zarina   ci sarà  un nuovo amico di Dodò  che per adesso  non svelo ,  ma invito a seguire questa nuova edizione ricca di sorprese.

 

 

 

Cosa ci Racconti del mitico Dodò tanto amato dai bambini ?

Dodò diciamo e sempre il solito Dodò .  Rappresenta un bambino curioso  che vuole divertirsi , ma sa anche essere molto  riflessivo come tutti i bambini, per cercare di  trovare lui stesso la soluzione dei vari  problemi e  paure aiutato da me ed Andrea (Beltramo) .  È come lo vedete, senza filtri! Come tutti i bambini è un vulcano di spontaneità, di curiosità e di stupore. E come loro ogni tanto è un po’ monello e devi insegnargli qualcosa…

 

 

 

Come ami trascorrere il tuo tempo libero?

Sicuramente mi piace occupare il mio tempo libero facendo sport! Amo l’attività sportiva. Quando posso lo snoboard in montagna, i pattini a rotelle in città, l’antigraity e il boot barre.. nomi di nuove attività sportive funzionali e molto divertenti. Poi come detto c’è molta musica , in modo particolare adoro andare ai  concerti.

 

 

 

 

Sappiamo della tua grande passione per i colori rossoneri del Milan ?

Si mi piace seguire le partite  della mia squadra del cuore il mitico Milan e quando riesco vado allo stadio. Stiamo attraversando stagioni agonistiche non facile ma noi appassionati rossoneri, ma sono convinta che torneremo presto di nuovo grandi. Sono molto contenta del lavoro svolto da mister Gattuso e del nuovo acquisto il pistolero Piatek che sta dando una grande svolta alla fase d’attacco del Milan.

 

 

 

 

 

Progetti futuri da realizzare?

Ho tanti progetti, sono un vulcano di progetti, non mi fermo mai. E’ il mio motto! Mai fermarsi! E’ il mio m otto . L’anno scorso ho scritto Il mio primo libro “Isetta la Nuvoletta”