Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

MILENA STORNAIUOLO

Il fascino della tradizione attoriale partenopea

Di Cristofaro Russo

 

 

Conservatrice del fascino della grande tradizione attoriale  partenopea , tra le bravissima interprete  dei classici come “Non ti Pago”  di  Edoardo De Filippo alle fiction tv di grande successo. Ha maturato grande esperienza sul palcoscenico affiancando  importanti attori teatrali italiani. Abbiamo incontrato Milena per farci raccontate la sua carriera di artista  e le  tante passioni che infiammano la sua vita.

 

Come nasce la tua passione per la recitazione ?

Da bambina sognavo di farla ballerina, ma già verso i 10 anni… l’attrice, poi verso i 18 anni la svolta  con la partecipazione ai corsi dell’ Accademia d’arte drammatica diretta da Guglielmo Guidi presso il Teatro Augusteo di Napoli. Poi il laboratorio teatrale teatro Totò. Ricordo sempre con grande piacere e i miei esordi in teatro al Totò di Napoli con attori bravissimi, alcuni dei quali facenti parte della compagnia di  Eduardo De Filippo. Ho avuto l’onore di lavorare con mostri sacri del teatro napoletano. Anche la tv mi ha dato e mi da tante soddisfazioni con fiction importanti come per esempio : “La Squadra ” e “Distretto di Polizia “.

 

 

 

Tre cose della tua vita a cui non rinunceresti? 

Devo dire che sono sono quattro :  la Famiglia, il mio Lavoro ,  il Cellulare e le mie splendide  Amiche.

 

 

 

Come ami trascorrere il tuo tempo libero?

Andare a  vedere al cinema a vedere film , e in teatro per seguire  commedia teatrali .  Poi adoro molto fare Shopping , ed incontra e passare tempo libero  i miei  amici , tutte queste cose insieme   sono la mia ricarica energica .

 

 

A quale personaggio della sua carriera attoriale resta legata ?

Sicuramente ai  miei esordi in teatro al Totò di Napoli con  la Commedia di  Eduardo De Filippo  “Non Ti pago ” con la regia di Gaetano Liguori . Ho avuto l’onore di recitare la parte della figlia “Stella ” in questo  grande classico  con mostri sacri del teatro napoletano come Antonio Allocca e Tullio del Matto per citarne solo alcuni. Sono emozioni indelebile della mia carriera di attrice.

 

 

 

Se non avessi intrapreso questa professione cosa avresti fatto? 

Da laureata in Giurisprudenza con una tesi Laurea in Giurisprudenza, con una tesi in diritto internazionale dal titolo: “Diritti umani e ordinamento comunitario” , sicuramente l’Avvocato.

 

 

Progetti futuri da realizzare?

Continuare a fare quello che mi piace , cioè questa bellissima professione.  In questa bella e difficile professione questo bisogna sempre  rimboccarsi le maniche  e lavorare per cercare di raggiungere  sempre grandi obiettivi .

 

 

Credits:Ufficio stampa Giò Di Giorgio

Share, , Google Plus, Pinterest,