CinemaSenza categoria

Ghost, trenta anni fa al cinema l’amore eterno di Molly e Sam

La pellicola fantasy, interpretata da Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg, ottenne un inaspettato successo di pubblico

Il 13 luglio 1990, trent’anni fa, arrivava al cinema “Ghost – Fantasma” di Jerry Zucker. La pellicola fantasy, un tripudio di romanticismo, interpretata da Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg, ottenne un inaspettato successo di pubblico. Vinse anche 2 Oscar: uno per la miglior sceneggiatura originale, l’altro per la miglior attrice non protagonista, andato a Whoopi Goldberg. Patrick Swayze ritrovò il successo di Dirty Dancing e fu nominato come miglior attore sia ai Saturn Award che ai Golden Globe. Demi Moore nel ruolo di Molly diventò una star e il suo taglio di capelli divenne il più richiesto. E pensare che, prima che lei accettasse, avevano rifiutato la parte Meg Ryan e Nicole Kidman. La trama è strappalacrime: narra l’amore tra la sognatrice Molly e Sam, impiegato in carriera, un amore spezzato da un rapinatore da quattro soldi (così pare all’inizio) che uccide lui.

Ma, come spesso accade nei film, il paradiso può attendere e Sam, o meglio, il suo “fantasma” da cui il titolo della pellicola, resta sulla terra per proteggere la moglie dalle grinfie del mandante del suo omicidio che altri non è che l’amico Carl. Per comunicare si affida alla sbadata sensitiva Oda Mae, interpretata da una Whoopi Goldberg impeccabile.

Tra inseguimenti, fraintendimenti e scene d’amore – è diventata un cult quella in cui Molly e Sam lavorano la creta – non bisogna scordarsi della colonna sonora curata da Maurice Jarre. Il tema principale è Unchained Melody, brano composto da Alex North e Hy Zaret nel 1955, e poi portato al successo dai The Righteous Brothers nel 1965. Grazie al film, il brano tornò a essere una hit nelle classifiche di molti paesi. Nonostante i “Ti amo” – “Idem” e la rivalsa sul killer, l’happy end è solo a metà: Sam riprende la via del Paradiso dopo un ultimo bacio.

Tags

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button
Close
Close