Sport

GP DI GERMANIA: VINCE VERSTAPPEN

Pioggia e raffica di colpi di scena. Chiude undicesimo Lewis Hamilton dopo un'uscita di pista e una penalità di 5 secondi.

Pioggia, sorpassi ed incidenti. Queste le speranze dei supporter della Ferrari. E’ cosi’ sia. In due giri succede di tutto, andiamo con ordine. Parte bene Hamilton, peggio di lui fa solo Verstappen che perde alcune posizioni, Raikkonen è terzo dietro a Bottas. Dopo un solo giro Leclerc è sesto, Vettel quattordicesimo. Nel secondo giro Verstappen supera Raikkonen, Perez va a sbattere e c’è bisogno della Safety-Car. Tutti a cambiare gli pneumatici.

Quinto giro, si riprende: Vettel è decimo, Leclerc quinto. Le Ferrari sembrano trovarsi bene sotto l’acqua, Leclerc supera Magnussen (non si è fermato per il cambio ruote), Vettel è ottavo, poi settimo. Nel frattempo Leclerc e Grosejan sotto investigazione per una uscita ritenuta pericolosa dai box. Vedremo. Al 15esimo giro rompe il motore Ricciardo, parcheggia la sua Renault sull’erba del tracciato. Gara finita per l’ex pilota Red Bull. Virtual Safety-Car.

Ventinovesimo giro, cala il sipario sulla corsa di Charles Leclerc. Il francesino entra ai box, cambia gli pneumatici e sceglie quelli d’asciutto. Pochi metri e va a sbattere. Safety-Car. Anche Hamilton ha problemi ma è più fortunato: rompe il musetto e corre ai box per riparare la sua monoposto (ovviamente cambia le gomme con quelle da bagnato). Lo stesso fa Bottas, Verstappen è primo.

Nel 40esimo giro Vettel riesce nell’impresa di superare una Alfa Romeo. Come? Raikkonen esce di pista favorendo il sorpasso del tedesco e di Gasly. Un giro dopo anche Hulkenberg decide di lasciare la corsa, lo fa sbattendo nello stesso punto di Leclerc. Ancora la Safety-Car. Solo due giri per sconvolgere una gara già ricca di colpi di scena. Cambio (due volte) di pneumatici Con Verstappen che da primo scende al decimo per poi ritornate in testa. Giovinazzi (miglior tempo al 52esimo giro) Hamilton che si ritrova al 12esimo posto. Insomma, ce n’è per tutti. Un esempio? Hamilton in testa coda annaspa nelle retrovie. Bottas? Al 57′ giro è out. Toto Wolff perde il suo proverbiale sorriso. Fuori dalla zona punti le due Mercedes, mai successo prima in questa stagione. Vi basta? Ma manco per sogno. Vettel (partito ventesimo) taglia il traguardo secondo. Sul podio anche Daniil Kvjat. le due Alfa Romoe al settimo ed ottavo posto con Raikkonen e Giovinazzi.

Tags

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button
Close
Close