Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

TaTaTu, la nuova piattaforma blockchain

Una brillante idea di Andrea Iervolino

Di Federica De Re

 

 

TaTaTu, la prima piattaforma social di intrattenimento che premia i suoi utenti con la semplice formula: più guardi e più guadagni!
Il fondatore e Ceo Andrea Iervolino presenta oggi a Roma, l’innovativo e rivoluzionario progetto insieme all’attore e regista Antonio Banderas e Michael Masen. 
La presentazione culminerà con il party esclusivo agli Studios De Paolis, con la Guest Star Antonio Banderas e un nutrito parterre di ospiti. Ad oggi Andrea Iervolino ha finanziato, prodotto e distribuito oltre 80 film con attori del calibro di Al Pacino, John Travolta, Morgan Freeman, Alec Baldwin, Antonio Banderas, Sarah Jessica Parker, Selena Gomez e molti altri. Detiene anche i diritti di una library di oltre 500 film di grande successo, come RushApocalyptoSliding DoorsLa Passione di CristoMemento, solo per citarne alcuni; è stato nominato uno degli imprenditori più influenti di Hollywood dalla rivista di settore Variety e lo scorso anno ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro della Repubblica Italiana dal Presidente Mattarella.

 

 

 

 

La nuova frontiera delle piattaforme, vista la grande concorrenza, è proprio la fidelizzazione degli utenti attraverso offerte allettanti come questa.

Come funziona Tatatu, la piattaforma online chiamata all’arduo compito di stravolgere le regole dei social network e della visione dei programmi di intrattenimento in streaming? È molto più semplice (e concreto) di quanto ci si possa immaginare. L’intuizione è del producer Andrea Iacomino, che ha 32 anni e ha già fatto tanta strada nel mondo del cinema, conquistando anche il premio come miglior producer alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

 

 

 

TaTaTu sarà disponibile su Apple Store e Android con 5.000 ore di contenuti tra film, musica, sport e game, e crescerà giorno dopo giorno con un nuovo film originale e sei titoli nella library ogni settimana.
Grazie ad un token appositamente progettato, il TTU Coin, e ad un protocollo di smart contract, TaTaTu crea un ambiente trasparente e in cui sia il fornitore che il fruitore dei contenuti vengono ricompensati in modo equo. I token guadagnati potranno essere scambiati in coupon per l’acquisto di prodotti e in coupon utilizzabili negli e-commerce gestiti da Triboo.
Durante l’incontro Andrea Iervolino ha spiegato: “TaTaTu potrà diventare un nuovo modello di business più forte in futuro di YouTube e Netflix. Penso che sia la prima sharing economy del FreeTime. Abbiamo chiesto a un campione di cento intervistati se erano disposti ad avere contenuti gratuiti, accettando la pubblicità. Il 75% degli intervistati ha detto di sì. Allora abbiamo chiesto se fossero disposti ad avere contenuti gratuiti, con la pubblicità, ma guadagnando una cifra ad ogni secondo di effettiva visione, con la possibilità di convertire il tempo speso in denaro o nella possibilità di donare a degli enti di beneficienza. E il 100% ha risposto di sì”. 
“Il nostro obiettivo – ha aggiunto Iervolino – è raggiungere un miliardo di utenti in tutto il mondo in sei anni per diventare la prima piattaforma pubblicitaria premium al mondo. Alla fine, sviluppando e nutrendo una comunità di utenti dedicati e coinvolti, vogliamo diventare il più grande studio di intrattenimento di social media basato sul web nel mondo. Oggi il successo di internet nasce dall’accesso gratuito all’informazione. Al contrario, la maggior parte dei modelli di business basati sullo streaming impongono all’utente finale il pagamento di una fee. TaTaTu è l’evoluzione dello streaming online che rispetta il principio del successo di internet (accesso gratuito all’informazione) aggiungendo il trand di mercato basato sullo sharing, perché TaTaTu condivide i profitti pubblicitari con i propri utenti. TaTaTu sta ascoltando il mercato, adattandosi e dando libero accesso ai contenuti, facendo un ulteriore passo in avanti per premiare gli utenti con un sistema di monetizzazione automatico”.

Tatatu ti permette di guadagnare guardando serie tv

Ora, si è lanciato nella costruzione della piattaforma Tatatu che è stata presentata a Roma qualche giorno fa. E sta già diventando una moda.  Anche perché – a conti fatti, soprattutto per gli appassionati di film e serie tv in streaming – è davvero conveniente. Con una grafica accattivante – molto simile a quella di Netflix -, la piattaforma punta a condividere i guadagni ottenuti attraverso la pubblicità con gli utenti. Chi c’è dietro la piattaforma fa profitto attraverso l’inserimento di spot nei video e negli altri contenuti di Tatatu, chi visita la piattaforma ottiene criptovaluta (in questo caso Tatatu Tokens) per ogni minuto trascorso sul Tatatu.

All’iscrizione, la piattaforma dà diritto a 50 Tatatu Tokens. Si tratta di una moneta online che ha un cambio fisso a 25 centesimi di dollaro. Per cui, una volta entrato in Tatatu, puoi avere a disposizione 12,50 dollari. Ogni film o contenuto visionati sulla piattaforma dà la possibilità di ottenere in media 12 Tatatu Tokens, ovvero 3 euro.