Arte & CulturaTravel

Il carnevale più spettacolare di Venezia si sta preparando

Dal 15 al 25 febbraio 2020, grandi costumi, maschere delicate e il dolce profumo delle fritelle invaderanno le strade della Città dei Dogi. Una parentesi incantata.

(Venezia) – Anche senza essere stato a Venezia , hai inevitabilmente visto famose immagini delle maschere che popolano le strade durante il Carnevale. Se Pantalone e Arlecchino fanno parte dell’immaginario collettivo, conosci le vere tradizioni del Carnevale di Venezia? Letteralmente significa “rimuovere la carne” ( carne levare ), il Carnevale si svolge a Venezia prima della Quaresima dall’XI secolo, data del primo documento che lo menziona. Ma è quasi scomparso.

Quando Napoleone conquistò Venezia nel 1797 e poi sotto la dominazione austro-ungarica, il carnevale fu proibito. Grazie a un’associazione di veneziani, rinacque nel 1979 per un periodo ridotto a undici giorni. Quarant’anni dopo, ha riguadagnato il suo posto simbolico tra le tradizioni veneziane e attira una folla di visitatori ogni anno. Durante la cerimonia del volo dell’angelo nel 2018, Piazza San Marco ha riunito 20.000 spettatori. Mattina e sera, per tutto il carnevale, le strade si riempiono di costumi più rigogliosi l’uno dell’altro. Il montante più bello intorno a Piazza San Marco e sulla Riva degli Schiavoni , una banchina che collega la piazza e il quartiere Castello . Il posto è perfetto per scattare una bella foto, con l’isola di San Giorgio e le gondole sullo sfondo.

In Piazza San Marco, su un palco allestito per l’occasione, la maggior parte degli eventi si concentra: sfilate in abiti d’epoca, concerti e concorsi di maschere … In tutta la città galleggia il vero profumo del carnevale: quello di fritelles caldo, una ciambella con uvetta e pinoli, fritti e laminati in zucchero e talvolta ripieni di crema o zabaione . La vera delizia di carnevale. Con un tema attorno a “Gioco, amore e follia”, il carnevale si terrà quest’anno dal 15 al 25 febbraio. L’8 e 9 febbraio, un weekend di apertura anticipa l’inizio dei festeggiamenti: è la Festa Veneziana, due giorni di eventi intorno al canale di Cannaregio , vicino alla stazione.

 

Festa Veneziana Sull’acqua

La “Grand Opening”, chiamata anche “Festa veneziana”, si svolge il fine settimana prima dell’apertura ufficiale del carnevale. È l’occasione di una grande festa che si concentra sulle acque del Rio di Cannaregio , un canale che sfocia nella laguna. Una processione di barche decorate sale sul Canal Grande dalla Pointe de la Douane per arrivare sul canale Cannaregio , dove si svolge la festa. Alla testa, il tradizionale Pantegana, una barca a forma di topo. Stand gastronomici come le sarde in saor (sardine di cipolla marinate) o il baccalà mantecato sono installati sulle banchine ( Fondamenta di Cannaregio )(brandade di merluzzo). La sera, gli acrobati prendono il sopravvento sulle acque del canale, esibendo i loro numeri su barche e costumi fiabeschi, per uno spettacolo di suoni e luci che trasporta il pubblico in un mondo incantevole.

8 e 9 febbraio, dalle 10:30 alle 13:00, quindi dalle 19:00 alle 22:00, sul rio di Cannaregio.

 

Processione e festa di Maria

Ricostruzione storica di un’antica tradizione veneziana, la “Festa delle Marie” è un concorso di bellezza che commemora il rapimento e la liberazione di dodici giovani ragazze nell’XI secolo. Dodici giovani donne sfilano dalla chiesa di San Pietro di Castello a Piazza San Marco, accompagnate da musicisti e facchini, per essere presentate al pubblico. Il vincitore del concorso avrà quindi l’onore di lanciarsi dalla cima del campanile l’anno successivo, durante il volo dell’angelo.

15 febbraio 2020, dalle 14:30, da San Pietro di Castello a Piazza San Marco.

Il volo dell’angelo

Ufficialmente, è lei che apre i festeggiamenti in Piazza San Marco. Dalla cima del campanile, una giovane donna legata a un cavo e travestita da angelo si lancia sopra la folla e viene accolta dal doge e dai personaggi in costume d’epoca. Questa tradizione risale al 16 ° secolo.

Il 16 febbraio, dalle 12 alle 13, in Piazza San Marco.

Carnevale di Burano

Anche l’isola di Burano con case colorate ha il suo carnevale. Meno frequentato dai turisti, si estende tra giovedì grasso e martedì grasso, con sfilate di costumi e carri allegorici, concerti, dj e stand gastronomici. Per arrivarci, prendi il vaporetto dalle banchine Fondamente Nove , a nord della città. È un carnevale più moderno, con un’atmosfera molto festosa e familiare.

Dal 20 al 23 febbraio 2020, dalle 15 alle 22, sull’isola di Burano, a 40 minuti di vaporetto da Venezia.

Il volo dell’aquila

Dato il successo del volo dell’angelo, esaurito, Venezia organizza dal 2012 il volo dell’aquila. Il direttore artistico del carnevale sceglie un uomo o una donna che si è generalmente distinto nel campo dello sport o della musica, per incarnare l’aquila e sorvolare Piazza San Marco. Il volo è preceduto da sfilate in costumi d’epoca.

23 febbraio 2020, da mezzogiorno alle 13:00, piazza Saint-Marc.

Il volo del leone

È il volo del leone, nello svolo del leon veneziano , che conclude il carnevale. La giuria annuncia il nome del vincitore del concorso di bellezza, che incarnerà l’angelo del carnevale l’anno successivo. Dal palco e fino alla cima del Campanile , viene visualizzata la bandiera veneziana, che rappresenta il leone di San Marco su uno sfondo rosso.

25 febbraio 2020 dalle 17:00 alle 18:00 Place Saint-Marc.

La competizione di maschere

A partire dal giovedì grasso (20 febbraio 2020), i costumi più belli sfilano ogni giorno tra la Basilica e le Procuracie , fino alla finale del 23 febbraio. Se desideri partecipare, puoi registrarti gratuitamente compilando un modulo online sul sito ufficiale. Il pubblico è invitato a votare direttamente per selezionare i vincitori giornalieri.

I negozi di maschere sono una legione, ma prestano attenzione alla qualità e alla provenienza. Scegli la bottega di un artigiano veneziano per assicurarti di ottenere un prodotto locale, come a Ca ‘Macana , Ca’ del Sol , Atelier Marega o Kartaruga . Puoi noleggiare il tuo costume in loco, contattando un fornitore di servizi veneziano, come l’officina Pietro Longhi, il cui showroom si trova molto vicino alla Basilica dei Frari . Vicino a Place Saint-Marc, nel prestigioso hotel Danieli , l’Atelier Tiepolo offre anche costumi ispirati ai periodi dal XV al XX secolo. La maggior parte dei bazar e dei chioschi della città vendono parrucche, trucco, coriandoli e accessori per vestirsi.

Il Carnevale di Venezia è un evento gratuito che attira molti visitatori da tutto il mondo. Per arrivare a Piazza San Marco, puoi prendere le linee 1 e 2 del vaporetto o semplicemente passeggiare. Non è obbligatorio essere in costume, anche se fa parte della festa. Puoi benissimo indossare un costume storico come una versione più moderna: tutti gli stili sono ammessi al carnevale!

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close