AttualitàEconomia

Von der Leyen: “Risposta Ue per evitare gli errori del passato”

Le dichiarazioni del Presidente della Commissione Europea illustrando alla plenaria del Parlamento Ue l'accordo raggiunto dal Consiglio europeo su Recovery fund e bilancio pluriennale

(Bruxelles)- “La Commissione europea ha avanzato una proposta europea per evitare i riflessi e gli errori del passato, una risposta europea per il rilancio”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen intervenendo alla plenaria del Parlamento europeo. “Sappiamo che l’Europa non è uscita dall’impasse, ma siamo arrivati ad grande spartiacque e l’abbiamo superato rimanendo uniti – ha aggiunto – guardate dove siamo arrivati con lo spirito combattivo dell’Europa”. Recovery Fund, essenziale che Parlamento europeo svolga ruolo cruciale “È essenziale che il Parlamento europeo svolga un ruolo cruciale in qualità di co-legislatore. Avrà voce in capitolo sulla struttura e sul funzionamento dello strumento. La Commissione garantirà piena trasparenza ed è pronta al dialogo su priorità e spese”. Lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen illustrando alla plenaria del Parlamento Ue l’accordo raggiunto dal Consiglio europeo su Recovery fund e bilancio pluriennale.

“I nostri valori ivi compreso il rispetto dello stato di diritto sono il fondamento della nostra unione. Questi valori sono obbligatori e non hanno prezzo”., ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von derLeyen intervenendo alla plenaria del Parlamento europeo. “Il Consiglio europeo ha espresso un pieno impegno volto al rispetto dello stato di diritto e la tutela dei nostri impegni finanziari e io plaudo a questo aspetto anche perché di vitale importanza”, ha aggiunto. Questo quadro finanziario pluriennale è una pillola amara da mandare giù e so che il parlamento è d’accordo con me su questo, ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyenintervenendo alla plenaria del Parlamento europeo riscuotendo un applauso. “Ma dovremmo fare un passo indietro e ricordare il punto di partenza – ha aggiunto – siamo riusciti a colmare la lacuna della Brexit”.

Questa volta ci assumiamo una responsabilità per il futuro dell’Europa e tutte queste responsabilità sono sulle nostre spalle comuni e questo onere ce lo assumiamo tutti e con orgoglio, viva l’Europa”, ha detto la presidente della Commissione europea.

Articoli correlati

Back to top button