Eventi

César 2021, agli Oscar francesi vince ‘Addio idioti’ di Dupontel.

La commedia dark 'Adieu les cons' del film di Albert Dupontel stravince alla 46esima edizione dei maggiori premi cinematografici francesi. Fuori programma dell'attrice Corinne Masiero

(Parigi)- Ai premi César, gli Oscar francesi, che si sono tenuti la scorsa sera, venerdì 12 marzo, all’Olympia di Parigi, vince una commedia amara, Addio idioti (il lingua orginale Adieu les cons) del regista Albert Dupontel. La cerimonia è stata trasmessa in diretta, dal vivo e in chiaro su Canal+

L’immagine che rimarrà però impressa nella mente di questa strana edizione dei massimi riconoscimenti per il cinema in Francia, che si è svolta con i cinema chiusi ormai da tre mesi a causa della pandemia, è quella dell’attrice Corinne Masiero, 57 anni, che per protestare contro l’abbandono della cultura ha fatto irruzione sul palco, spogliandosi.

Tornando al grande premiato di questa edizione, la 46esima, il film di Dupontel, che si è accaparratto ben sette statuette tra le quali quella per il miglior regista, racconta la disperata ricerca di suo figlio da parte di una donna gravemente malata. Dupontel, che non era presente alla premiazione, ha delegato l’attrice belga Virginie Efira, protagonista del lungometraggio insieme allo stesso regista e a Nicolas Marié, a ritirarlo.

Il riconoscimento per il Miglior film straniero è andato invece al danese Another Round, diretto da Thomas Vinterberg. È la storia di un gruppo di amici che cercano di ‘migliorare’ la propria vita bevendo alcol in continuazione. Sami Bouajila si aggiudica il premio come miglior attore per Un figlio, di Mehdi BarsaouiLaure Calamy è invece la migliore attrice per Antoinette dans les Cévennes di Caroline VignalDue, debutto dell’italiano Filippo Meneghettiè stato premiato come miglior opera prima e rappresenterà la Francia nella corsa all’Oscar per il Miglior film straniero.

Ai premi César, gli Oscar francesi, che si sono tenuti la scorsa sera, venerdì 12 marzo, all’Olympia di Parigi, vince una commedia amara, Addio idioti (il lingua orginale Adieu les cons) del regista Albert Dupontel. La cerimonia è stata trasmessa in diretta, dal vivo e in chiaro su Canal+. L’immagine che rimarrà però impressa nella mente di questa strana edizione dei massimi riconoscimenti per il cinema in Francia, che si è svolta con i cinema chiusi ormai da tre mesi a causa della pandemia, è quella dell’attrice Corinne Masiero, 57 anni, che per protestare contro l’abbandono della cultura ha fatto irruzione sul palco, spogliandosi.

Dopo essersi avvicinata al leggìo dal quale vengono annunciati candidati e premiati e dove vengono consegnate le statuette del premio, la cui prima edizione risale al 1976, Masiero, entrata in scena con un ‘completo’ da asino, se l’è tolto mostrandosi integralmente nuda, coperta di sangue (finto, per la precisione), con la scritta sulla schiena ‘Rend nous l’art, Jean!’, ‘Ridateci l’arte!, Jean!’. Il ‘Jean’ incriminato è il ministro Jean Castex. Sul petto, invece, aveva scritto, a caratteri cubitali, ‘No culture, no future’, tradotto con licenza in ‘Senza la cultura non può esserci un futuro’. Solo lo scorso dicembre, infatti, centinaia di attori, registi, musicisti e tutti i tecnici e critici in ambito artistico, non solo cinematografico, insieme a tanti altri esponenti della cultura framcese, hanno protestato a Parigi e in altre città della Francia contro la decisiione del Governo di chiudere i luoghi di dedicati alla cultura.

 

Il riconoscimento per il Miglior film straniero è andato invece al danese Another Round, diretto da Thomas Vinterberg. È la storia di un gruppo di amici che cercano di ‘migliorare’ la propria vita bevendo alcol in continuazione. Sami Bouajila si aggiudica il premio come miglior attore per Un figlio, di Mehdi BarsaouiLaure Calamy è invece la migliore attrice per Antoinette dans les Cévennes di Caroline VignalDue, debutto dell’italiano Filippo Meneghettiè stato premiato come miglior opera prima e rappresenterà la Francia nella corsa all’Oscar per il Miglior film straniero.

I principali premi dei César 2021

Miglior film
Adieu les cons di Albert Dupontel

Miglior regista
Albert Dupontel per Adieu les cons

Miglior attrice
Laure Calamy per Antoinette dans les Cévennes

Miglior attore
Sami Bouajila per Un fils

Miglior film straniero
Another Round di Thomas Vinterberg

Miglior attrice non protagonsita
Emilie Dequenne per Les choses qu’on dit, les choses qu’on fait

 

Articoli correlati

Back to top button