Approfondimenti

FENOMENO NETFLIX

Nell'arco di un ventennio Netflix ha cambiato radicalmente tempi e modi di fruizione dei prodotti audiovisivi.

Il mito della nascita di Netflix risale a metà degli anni ’90, quando Reed Hasting, uno dei due founder, si trovava a dover pagare a Blockbuster una penale di 40 dollari per aver restituito in ritardo la videocassetta di Apollo 13. In seguito a quell’episodio, avrebbe iniziato a riflettere sulle possibilità offerte dal mercato dei dvd, allora in ascesa e ancora poco diffuso.

Nella realtà dei fatti, la nascita di Netflix non fu esattamente frutto di un colpo di genio, come ha raccontato Marc Randolph, l’altro founder e CEO di Netflix in un libro di recente pubblicazione,  That will Never work.

 

Per chi ancora non lo conoscesse, Netflix è una piattaforma o meglio un contenitore di serie tv, film e documentaricontenuti di qualità che possono essere guardati in maniera rapida e veloce in seguito alla sottoscrizione di un abbonamento. La particolarità di Netflix, così come Amazon Prime Video, è quella di essere un servizio che nasce direttamente sul web e che si differenzia quindi dalle altre numerose web tv che nascono originariamente come reti televisive come la Rai e Mediaset, per rimanere tra quelle italiane.

 

Con Netflix possiamo scegliere cosa vedere, quando vederlo e come. Siamo i padroni di quello che guardiamo e releghiamo in questo modo la televisione al suo originario ruolo di semplice elettrodomestico. Ecco uno degli elementi che ha reso Netflix la piattaforma preferita dagli utenti.

Un altro fattore che lo rende un servizio innovativo è il fatto che il database di contenuti viene sviluppato e aggiornato quotidianamente a partire dalle reazioni, dai commenti e dalle interazioni con gli utenti che consentono all’azienda di misurare il gradimento del pubblico rispetto ai contenuti in maniera rapida, direttamente su internet. Tutto questo è reso possibile grazie a una strategia comunicativa vincente dove i canali social hanno un ruolo fondamentale nel contribuire a generare un buzz dalla risonanza eccezionale. Parliamo dunque di un’azienda probabilmente unica nel suo genere, sempre capace di attirare la curiosità del pubblico attraverso un costante passaparola e senza dover ricorrere a grandi investimenti pubblicitari.

Netflix presenta un’organizzazione particolarmente snella con una produzione attiva e dinamica. Inoltre si muove sulla base di una strategia di prodotto/servizio internazionale che tocca differenti mercati e paesi con la capacità di saper perfettamente adattare le proposte alle differenze di culture e gusti.

Un altro aspetto, già accennato, è l’attenzione che l’azienda riserva ai gusti, ai commenti e ai pareri del pubblico che viene costantemente monitorato attraverso internet per capire il gradimento o meno di una serie tv o di un film. La filosofia di Netflix si basa infatti sull’ascolto (And when we aren’t posting, we’re listening”, ossia “quando non postiamo, vi ascoltiamo”) che aiuta l’azienda a essere sempre aggiornata sulle richieste e sui gusti del pubblico e a sviluppare un efficiente servizio di customer care.

L’ascolto avviene monitorando i numerosi gruppi Facebook, i blog e le communities collaterali dove gli utenti chiedono consigli su cosa guardare, commentano episodi, serie tv, film, si incontrano e si scontrano, scambiandosi pareri e facendo crescere il passaparola e le discussioni attorno ai prodotti. Su Twitter, per fare un esempio, all’hashtag #Netflix vengono pubblicati 80 tweet ogni 60 secondi da clienti che interagiscono tra di loro su cosa vedere, quali sono le novità in programmazione, sulla qualità video ecc.

Grazie a tutti i dati raccolti, la loro combinazione con una serie di variabili e attraverso a un consolidato sistema di one to one recommendations, Netflix è in grado di proporre a ogni singolo utente contenuti, e anche pubblicità di prodotti, che sono “su misura” per lui, favorendo la possibilità di nuovi acquisti, accrescendo la sua soddisfazione verso il servizio e quindi potenziando la fidelizzazione.

 

Articoli correlati

Back to top button