ApprofondimentiEconomia

Guida gennaio 2021: il mese per molti adempimenti fiscali

Quali sono le scadenze fiscali del mese di gennaio? Il calendario degli appuntamenti fiscali del mese di gennaio 2021.

(Roma)-Il ritorno alla normalità passa per la ripresa dei pagamenti di imposte, tasse e balzelli e la scadenza di numerosi adempimenti. Il d-day delle scadenze è sicuramente il 15 gennaio. Tra gli adempimenti fiscali del mese di gennaio 2021, sono presenti i versamenti dei contributi INPS per i lavoratori domestici e per i dipendenti, il versamento dei contributi previdenziali, il versamento del bollo relativo alle fatture elettroniche ed il versamento dell’IVA mensile.

Vediamo quali sono gli adempimenti fiscali del mese di gennaio 2021.

Ecco per chi e per cosa:

Associazioni sportive dilettantistiche & c

Scade il termine per effettuare l’annotazione dell’ammontare dei corrispettivi e dei proventi conseguiti nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese di dicembre 2020, per le associazioni senza scopo di lucro, le associazioni sportive dilettantistiche e le pro-loco.

Ravvedimento Imu

Scade il termine per il versamento del saldo 2020 dell’imposta municipale propria con ravvedimento breve: pagando sanzione ridotta e interessi moratori (0,01% dall’1 gennaio 2021; 0,5% dall’1 gennaio 2020), calcolati giorno per giorno.

Ravvedimento Iva e ritenute alla fonte

Scade il termine per l’eventuale versamento con ravvedimento breve (interessi legali pari a 0,01% dall’1 gennaio 2021; 0,05% dall’1.1.2020 e sanzione pari all’1,5% del dovuto): – dell’Iva a debito relativa al mese di novembre 2020; – delle ritenute alla fonte operate nel mesi di novembre 2020.

Fatture di importo inferiore a 300 euro – documento riepilogativo

Scade il termine per l’annotazione del documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300 euro emesse e ricevute. Nel documento devono essere riportati i numeri delle fatture, l’ammontare imponibile e l’Iva distinti in base all’aliquota

Fatture differite

Scade il termine per emettere e registrare le fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese di dicembre 2020 a condizione che la cessione risulti da documento di trasporto o di consegna contenente le seguenti informazioni:

  • numero progressivo;
  • data di consegna o spedizione della merce;
  • generalità del cedente, del cessionario e del trasportatore;
  • descrizione della natura, qualità e quantità (solo in cifre) dei beni ceduti;
  • causale del trasporto se diversa dalla vendita.

Il documento di trasporto può anche essere spedito entro la mezzanotte del giorno di effettuazione del trasporto.

N.B.: la fattura differita deve contenere numero e data del documento di trasporto, data dello scontrino, matricola del registratore di cassa.

Comunicazione dei sostituti d’imposta

Scade il termine entro cui i sostituti d’imposta devono effettuare la comunicazione ai lavoratori dipendenti ed ai pensionati della disponibilità a prestare l’assistenza fiscale nel 2021.

 

Scadenze fiscali gennaio 2021: 10 gennaio

Gli adempimenti fiscali prendono avvio il 10 gennaio 2021 in cui è previsto il versamento dei contributi previdenziali relativi all’ultimo trimestre 2020 per i lavoratori domestici.

Scadenze fiscali gennaio 2021: 15 gennaio

Il 15 gennaio 2021 è prevista la scadenza del termine per la fatturazione differita relativa al mese precedente e per la registrazione dei corrispettivi delle associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato.

Scadenze fiscali gennaio 2021: 17 gennaio

Il 17 gennaio è prevista la scadenza per il versamento dei contributi INPS per i lavoratori dipendenti.

Scadenze fiscali gennaio 2021: 18 gennaio

Il 18 gennaio 2021 è prevista la scadenza per la liquidazione dell’IVA mensile. Inoltre, i sostituti d’imposta devono provvedere a versare le ritenute e l’imposta sostitutiva sugli incrementi di produttività.

Per le locazioni brevi è previsto il versamento delle ritenute sui canoni o sui corrispettivi pagati o incassati.

Scadenze fiscali gennaio 2021: 20 gennaio

Entro il 20 gennaio i titolari di partita IVA devono versare il bollo relativo alle fatture elettroniche emesse nel quarto trimestre del 2020.

Scadenze fiscali gennaio 2021: 25 gennaio

Il 25 gennaio 2021, le imprese che operano all’estero devono presentare il modello Instrastat.

Articoli correlati

Back to top button