Approfondimenti

Leonardo DiCaprio dona 43 milioni di dollari per “ricostruire” le Isole Galapagos

Il divo hollywoodiano aiuta Re:Wild a raccogliere 43 milioni di dollari per finanziare una serie di progetti, tra cui il ripristino dell’isola Floreana, che ospita 54 specie minacciate, e reintrodurre 13 specie estinte localmente

(Los Angeles)-Nemmeno il tempo di scoprirlo e subito si è dato da fare: la famosa formazione rocciosa “Arco di Darwin” al largo delle isole Galapagos, è crollata a causa dell’erosione naturale e  Leonardo DiCaprio si è impegnato a raccogliere 43 milioni di dollari (circa 35 milioni di euro) per le operazioni di conservazione ad ampio raggio dell’arcipelago nell’Oceano Pacifico.

  DiCaprio aiuta l’associazione Re:Wild a raccogliere i fondi per finanziare una serie di progetti, tra cui il ripristino dell’isola Floreana, che ospita 54 specie minacciate, e reintrodurre 13 specie estinte localmente, tra cui il primo tordo beffardo descritto da Charles Darwin. I 43 milioni serviranno anche per prevenire l’estinzione dell’iguana rosa, che vive su un vulcano attivo sull’isola Isabela e per rafforzare le misure di protezione delle risorse marine delle Galapagos per migliorare il capitale naturale dell’ecoturismo.

DiCaprio si è alleato con l’organizzazione Re:wild – della quale è anche uno dei fondatori –  per realizzare questo progetto, così come la stessa star spiega su Twitter:  “Più della metà delle restanti aree selvagge della Terra potrebbero scomparire nei prossimi decenni se non agiamo in modo deciso. Questo è il motivo per cui oggi sono entusiasta di lanciare @Rewild –  scrive – per aiutare a proteggere ciò che è ancora selvaggio e ripristinare il resto”.

A guidare i lavori sarà Re: wild, la nuova organizzazione ambientale globale lanciata ieri e fondata da DiCaprio. L’organizzazione ha l’obiettivo di contribuire a costruire un mondo in equilibrio con la natura selvaggia, a partire dal primo grande impegno: lavorare con la Direzione del Parco Nazionale delle Galápagos e le comunità locali.

L’imponente cifra finanzierà una serie di progetti tra cui gli sforzi per ripristinare l’isola Floreana, che ospita 54 specie minacciate, e reintrodurre 13 specie estinte localmente, tra cui il tordo beffardo Floreana, il primo tordo beffardo descritto da Charles Darwin.

eonardo DiCaprio si riferisce a Paula A. Castaño, veterinaria della fauna selvatica e specialista del suo recupero. Castaño sta guidando gli sforzi per reintrodurre varie specie in via di estinzione.

Di fatto, DiCaprio è riuscito a mettere insieme il sostegno pubblico-privato, coinvolgendo governi, fondazioni, individui, aziende e organizzazioni, per fronte alla portata delle minacce alle Galápagos.

 

Articoli correlati

Back to top button