Arte & Cultura

Flash mob di artisti a in tutta Italia: ‘Serve ripartire’

Alessandro Bergonzoni: 'Non dimentichiamo lo spettacolo'

(Bologna)- Cinque minuti di silenzio poi un lungo applauso e musica. In via Rizzoli, nel cuore di Bologna, attori, musicisti, registi, tecnici e professionisti dello spettacolo alle 17.30 hanno dato vita a un flash-mob per riaccendere i riflettori sulla cultura che ha sofferto i riverberi dell’emergenza Covid-19. Con mascherine, guanti e gli strumenti per andare in scena, come copioni o spartiti, circa un centinaio di persone, disposte a distanza l’una dell’altra, ha partecipato all’iniziativa.

“Serve ripartire – ha detto l’attore bolognese Alessandro Bergonzoni – devono ripartire le compagnie. Non creiamo le distanze tra chi lavora e chi deve dare dei fondi, lo spettacolo non è un settore da dimenticare. Prima di tutto la salute, poi però c’è la cultura, c’è lo spettacolo, che fanno parte dell’istruzione e non si possono dimenticare”.

Attrici, lirici, ballerini, comici, coreografi, cantanti, deejay, tecnici e maestranze, doppiatori, sceneggiatori e registi, sarti e truccatori, orchestrali, acrobati, stunt-man, giocolieri e trampolieri sono scesi nelle piazze d’Italia per chiedere più interventi a favore dello spettacolo dal vivo e della cultura: “Serve ripartire”. “Quasi tutti noi – hanno ricordato – lavoriamo nella precarietà e dichiariamo da oggi lo stato di agitazione permanente”.

Articoli correlati

Back to top button