Arte & Cultura

Un Pont de Waterloo de Monet

Datata 1904, la tela impressionista dovrebbe evaporare a decine di milioni di dollari da Christie's, meno di un mese dopo la vendita a 75,9 milioni

Il suo prezzo, vaporoso come la nebbia inglese, appare discretamente “on request”, sul sito della casa d’aste Christie’s . Più eloquente la stampa britannica: Waterloo Bridge, effetto nebbia , una delle 41 vedute del London Bridge dipinte da Claude Monet   tra il 1900 e il 1904, è stata valutata quasi 30 milioni di dollari (circa 28 milioni di euro). Questo è un prezzo di partenza. Tenuto fin dagli anni ’50 da un collezionista che lo prestò dieci anni fa al Kunstmuseum di Basilea, il  dipinto impressionista sta per andare sotto martello a Londra martedì 28 giugno.

I dipinti del pittore francese dedicati alla battaglia di pioggerella, nebbia e  sole attorno al ponte di Waterloo raramente si avventurano all’asta. Più della metà è conservata da musei e una dozzina di dipinti fanno parte di collezioni private che difficilmente se ne separeranno presto. Il resto si può contare sulle dita di una mano. L’anno scorso un Waterloo Bridge, effetto nebbia datato 1903 è stato venduto per 48,5 milioni di dollari. Stesso soggetto, ma pittura completamente diversa: le sue sfumature blu della Francia nel cuore della capitale britannica, velate da pesanti vapori, risaltano chiaramente dall’istante inondato di luce catturato da Monet nel suo Effetto Nebbia . Come con la cattedrale di Rouen  , l’artista ha prodotto decine di variazioni del ponte inglese, giocando sui cambiamenti più o meno pronunciati nel tempo e nel tempo.

“Le serie di dipinti londinesi (di Monet, ndr) sono probabilmente tra le vedute più emblematiche da lui dipinte. Hanno un carattere notevole , ha sottolineato per il quotidiano britannico The Guardian lo storico dell’arte Keith Gill, a capo del dipartimento di arte moderna e impressionista di Christie’s. Il tutto è interamente dedicato al lavoro di colore, luce e atmosfera. Questa primavera sembra essere favorevole alle belle vendite impressioniste, come dimostra la vendita a New York il 12 maggio di una veduta del Parlamento britannico al tramonto, dipinta da Monet nel 1903, per 75,9 milioni di dollari.

Datato 1904, secondo la firma dell’artista, Le Pont de Waterloo, un effetto nebbia che sarà presto in vendita da Christie’s un tempo appartenuto al mercante d’arte e gallerista  Paul Durand-Ruel , che ebbe un ruolo importante nella diffusione dei pittori impressionisti. Il dipinto è una delle ultime serie di Monet dedicate al ponte di Londra inaugurato nel 1817. Prima di lui, John Constable , William Turner o James Whistler erano stati sedotti anche dagli archi di granito gettati sul Tamigi e chiamati così in onore della vittoria finale degli Alleati contro Napoleone. La musa di pietra cantata da Monet e dai più grandi pittori britannici del XIX secolosecolo fu demolita negli anni ’30 e sostituita nel decennio successivo da una costruzione in cemento armato. Restano la nebbia e il Tamigi.

 

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button