Attualità

120 anni Rossoneri

Il Milan oggi compie 120 anni fondato il 16 dicembre 1989 da Herbert Kilpin

(Milano) – “Saremo una squadra di diavoli. I nostri colori saranno il rosso come il fuoco e il nero come la paura che incuteremo agli avversari!“. Con queste parole, pronunciate il 16 dicembre 1899, Herbert Kilpin fondava l’Associazione Calcio Milan, dando inizio alla storia del Club che ha vissuto un ruolo da protagonista nella storia del calcio. Da quella data, infatti, l’AC Milan ha contribuito enormemente alla crescita e allo sviluppo del movimento calcistico a livello nazionale ed internazionale, grazie ai numerosi successi e incarnandone i valori più importanti come la passione e l’eleganza.

Come inizio alle celebrazioni del 120° anniversario del Club, il 7 novembre si è tenuta la presentazione ufficiale del libro “SEMPRE MILAN”. Questo libro narra gli eventi più importanti della storia del Milan con contenuti esclusivi ed originali. È una lettura imperdibile per qualsiasi tifoso Rossonero.

 

Una storia d’amore lunga 120 anni, suggellata da 18 Scudetti, 7 Champions
League, 5 Supercoppe Europee, 7 Supercoppe Italiane, 5 Coppe Italia, 2 Coppe delle Coppe, 3 Coppe Intercontinentali e un Mondiale per Club.

Inizia da oggi il percorso con cui il Club celebra il 120esimo anniversario dalla sua fondazione, con molte iniziative di impatto emotivo, come l’inaugurazione della rotatoria intitolata al padre fondatore rossonero Herbert Kilpin, in programma nel pomeriggio di domani  lunedì 16 dicembre, proprio nel giorno in cui, nel 1899, venne siglato l’atto di nascita del Milan con parole scolpite nel mito del calcio mondiale: “Saremo una squadra di diavoli, i nostri colori saranno il rosso come il fuoco e il nero come la paura che incuteremo ai nostri avversari”.

Da quel lontano giorno di dicembre, il Milan ha impresso il proprio nome nella storia del calcio italiano, europeo e mondiale, facendo propri valori come successo, eleganza e passione, termine, quest’ultimo, che caratterizza lo slogan della campagna “A History of Pass120n”, attraverso l’hashtag #Passion120 che unirà tutti i tifosi legati dalla fede rossonera.

Questo 120esimo anno è una straordinaria opportunità per il Club per ricambiare la passione e l’impegno dei tifosi rossoneri di tutto il mondo nel segno delle proprie radici, affinché coltivino e condividano il loro amore a beneficio delle generazioni future.

Durante l’intervallo speciale tra Milan e Sassuolo: a San Siro si festeggiano i 120 anni del club. In campo sfilano le leggende che hanno contribuito a fare la storia del club rossonero, ciliegina della torta è la maglia celebrativa, la stessa indossata dalla squadra impegnata contro il Sassuolo. Se ne possono contare 1899 esemplari, non certamente un numero a caso: è proprio l’anno di nascita del Milan.

Un’autentica ovazione di San Siro ha accolto Arrigo Sacchi e Franco Baresi durante la “Walk of Fame” celebrata nell’intervallo della gara contro il Sassuolo per i 120 anni del Milan. Sulle note di “Simply the best” di Tina Turner hanno sfilato sul tappeto rosso tante glorie rossonere, premiate in mezzo al campo dal presidente Paolo Scaroni e dall’amministratore delegato Ivan Gazidis, affiancati dal Chief Football Officier Zvonimir Boban e dal direttore tecnico Paolo Maldini.

Una lunga lista scandita dai boati dei 60mila spettatori: hanno sfilato gli storici capitani (Ambrosini, Baresi e Rivera), i grandi portieri (Dida e Rossi in primis), i difensori e i centrocampisti più iconici (Costacurta, Tassotti, Donadoni, Serginho) e gli attaccanti più letali (Altafini, Massaro). C’è grande attesa per la cerimonia di domani, quando la piazzetta antistante a Casa Milan verrà intitolata a Herbert Kilpin, il padre fondatore del Milan.

Credit photographer: AC MILAN

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio