Attualità

Coronavirus, in Spagna oltre 1.153 contagi: record dal 2 maggio

Nelle comunità di Aragona, Catalogna e Madrid i maggiori focolai. Negli Usa 21 gli Stati "zona rossa"

(Madrid)- I nuovi contagi da coronavirus in Spagna sono stati 1.153 nelle ultime 24 ore. Cinque i morti, secondo i dati del ministero della Salute iberico. E’ il numero più alto dal 2 maggio, quando furono registrati 1.178 nuovi positivi. La maggior parte dei nuovi contagi è stata confermata nelle comunità di Aragona, Catalogna e Madrid.

Altri 763 casi e 83 morti in GbAltre 83 persone sono morte in Gran Bretagna, per un totale di 45.961 decessi dall’inizio della pandemia. Stando ai dati diffusi dalle autorità, nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 763 casi che portano a 301.455 il numero complessivo dei contagi.

Usa, 21 Stati sono zona rossa Oltre 150mila persone sono morte negli Stati Uniti da inizio pandermia. E’ quanto emerge dalla banca dati del New York Times, secondo cui sono saliti a 21 gli Stati definiti “red zone”, con un boom senza precedenti di contagi.

Il direttore regionale dell’Oms Europa, Hans Kluge, ha riferito che l’agenzia Onu sta ricevendo notizie dalle autorità sanitarie di un abbassamento dell’età media dei nuovi contagiati: per questo occorre “coinvolgere meglio i giovani”, nella lotta alla pandemia. Kluge ha notato come sempre più Paesi stiano registrando nuovi focolai localizzati. E’ il caso della Spagna, ma anche della Germania, dove nelle ultime 24 ore la curva dei contagi è tornata a crescere con 684 nuovi casi, circa il doppio rispetto alla media registrata nelle ultime settimane. Numeri comunque ancora molto lontani dall’acme del contagio raggiunto ad aprile. A Est resta sempre alta la curva in Romania, con 1.182 nuovi positivi.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button