Attualità

Esonda il Seveso a Milano, quartiere di nuovo allagato e blackout

Nubifragio sul capoluogo lombardo, diversi alberi caduti. Lʼesondazione durata cinque ore

(Milano)- I forti temporali che si sono abbattuti su Milano hanno fatto esondare il fiume Seveso. Un intero quartiere, quello attorno a viale Fulvio Testi, si è di nuovo trovato sott’acqua. Un albero si è anche abbattuto lungo la linea tranviaria rischiando di tranciare la rete elettrica. L’esondazione è durata circa cinque ore. Anche il fiume Lambro si è ingrossato ed è vicino ai limiti dell’esondazione. Blackout in diverse zone di Milano.

Il fiume, uscito dai tombini nella zona Niguarda, si è riversato lungo la via Ca’ Granda per poi scendere verso viale Fulvio Testi. Diversi i blackout nei condomini che hanno bloccato le pompe di drenaggio, le prime difese contro le esondazioni. Un albero è caduto anche lungo la linea tranviaria all’incrocio con via Rabolini, fortunatamente visto l’orario nessuno era presente. I vigili del fuoco hanno lavorato diverse ore per liberare la strada.

A Niguarda dopo l’acqua il fango e molti senza luce – Una mattinata difficile nel quartiere Niguarda, parzialmente invaso dall’acqua del fiume Seveso. Le strade tra largo Vulci e piazza Caserta sono piene di fango e con diversi rami caduti, con centinaia di famiglie ancora senza corrente. In largo Vulci è al lavoro un’idrovora che svuotando i tombini per permettere ai tecnici di Unareti di ripristinare le centraline elettriche. In via Airolo un grande albero è crollato abbattendo la cancellata di uno stabile e danneggiando diverse automobili parcheggiate lungo la strada. Intorno alle 6 i vigili del fuoco sono intervenuti per tagliare la pianta, ma la zona è ancora transennata e chiusa anche ai pedoni. Come in altre parti della città, anche a Niguarda sono diverse le piante abbattute dalla violenza e dall’intensità della pioggia, così come sono molte le cantine, i garage e i negozi che hanno subito danni. Si sono salvati coloro i quali avevano montato in tempo le “paratie” e i sacchi di sabbia davanti a portoni e agli ingressi delle attività commerciali.

L’Atm ha fatto sapere che per le conseguenze del maltempo in particolare sulla linea metropolitana M2 i treni sono sostituiti da bus nelle tratte Famagosta-Assago e Famagosta-Abbiategrasso. Il Comune di Milano aveva disposto dalle 18 di giovedì l’attivazione del Centro Operativo Comunale (COC) a seguito dell’allerta meteo arancione per il rischio di forti temporali emanato dal Centro Funzionale Monitoraggio Rischi Naturali della Regione Lombardia.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close