Attualità

LO SCONTRO DEL VACCINO: DE LUCA VS FIGLIUOLO

De Luca a Figliuolo: non andremo per fasce d'età, scontro sulle isole Covid free

(Napoli)- La campagna di vaccinazione “deve proseguire in modo uniforme a livello nazionale, senza deroghe ai principi che lo regolano, facendo riferimento all’ordinanza che indica le categorie prioritarie”. Così il commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo replica al presidente della Campania Vincenzo De Luca, che aveva detto di voler proseguire le vaccinazioni “in base a criteri economici” e non per fasce d’età. “L’obiettivo – aggiunge il commissario – è quello di mettere al sicuro le persone fragili e le classi di età più anziane, che sono le più vulnerabili all’infezione. Più celermente si concluderà questa fase prima si potrà procedere a vaccinare le categorie produttive”.  

n arrivo oltre 4,2 milioni di dosi Sono oltre 4,2 milioni i vaccini che verranno complessivamente consegnati tra il 15 e il 22 di aprile alle strutture sanitarie delle regioni. In particolare è prevista la distribuzione di oltre tre milioni di Pfizer suddivisi in due mandate di 1,5 milioni, circa mezzo milione di Vaxzevria, oltre 400 mila di Moderna, e di più di 180 mila di Johnson & Johnson.

Per la settimana 16-22 aprile si stimano circa 315 mila somministrazioni giornaliere negli oltre 2.200 punti vaccinali in tutta italia attivi. È quanto comunica in una nota la struttura commissariale per l’emergenza Covid del generale Francesco Figliuolo.

Arriva  Johnson & Johnson “Sono 180 mila le dosi del vaccino Johnson & Johnson in arrivo come primo carico del siero monodose,  annuncia il commissario all’emergenza. Per quest’ultimo vaccino – somministrabile in un’unica soluzione – si tratta del primo approvvigionamento in assoluto per l’Italia”, si legge in una nota.

Il raggiungimento del target della campagna vaccinale “Con 4,2 milioni di dosi – insieme a quelle ancora nelle disponibilità delle Regioni – contribuiranno in modo significativo al raggiungimento del target della campagna a livello nazionale: per la settimana 16-22 aprile si stimano circa 315 mila somministrazioni giornaliere negli oltre 2200 punti vaccinali in tutta Italia attivi”.

“Prima dose al 70% degli over 80” “Nel quadro delle priorità indicate dall’Ordinanza n. 6 del Commissario straordinario, il numero di persone di età superiore agli 80 anni che ha ricevuto almeno una somministrazione ha intanto superato quota 3 milioni, con un incremento di 500 mila unità rispetto alla settimana precedente. E’ stato così raggiunto con almeno una dose il 70% della platea di oltre 4,5 milioni rilevata con il sistema informatico ‘Tessera sanitaria’ e verificata dalle Regioni/Province autonome”.

Una presa di posizione, quella sulle priorità nella vaccinazione, che viene letta in diretta a L’aria che tira, il programma condotto da Myrta Merlino su La7. Riccardo Molinari della Lega esprime così il suo giudizio su De Luca: «Vuole fgare come vuole? Non mi stupisce. SI parla di furbetti del vaccino, il primo è stato lui facendosi vaccinare prima dei medici e degli operatori sanitari».Il  braccio di ferro si inserisce nel quadro più ambio che riguarda le tensioni fra governo e regioni sulle isole “covid free” in vista dell’estate. L’idea è quella di imitare la settantina di isole greche che entro fine aprile saranno dichiarate a prova di virus grazie a vaccinazioni e passaporto vaccinale. La Regione Campania ha già predisposto un piano di vaccinazioni per tutti i residenti di Ischia, Capri e Procida ma il piano riguarderebbe anche le isole minori della Sicilia e della Toscana.

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button