Attualitàgossip

Miss Inghilterra torna in corsia per combattere il Covid

La dottoressa 24enne Bhasha Mukherjee, nata a Calcutta e cresciuta a Derby, due lauree e una specializzazione in medicina respiratoria, ha interrotto il giro del mondo in cui stava portando avanti i compiti da reginetta

(Londra)- Ha lasciato la corona ed è tornata in corsia per combattere il coronavirus Bhasha Mukherjee, Miss Inghilterra dal luglio 2019. La dottoressa 24enne, nata a Calcutta e cresciuta a Derby, due lauree e una specializzazione in medicina respiratoria, ha interrotto il giro per il mondo in cui stava portando avanti i compiti da reginetta, soprattutto attività di beneficenza e volontariato, per prendere servizio al Boston Pilgrim Hospital del Lincolnshire e al Derby Royal Hospital. “Non esiste momento migliore per me di essere Miss Inghilterra”, ha detto.

Quando ad aprile il servizio sanitario nazionale inglese ha chiamato a raccolta tutti i medici per affrontare l’emergenza, Bhasha non ci ha pensato due volte. Tuttavia, continua a portare avanti i suoi “doveri” da Miss: “Faccio moltissimo lavoro di charity da remoto e riuscire a fare questo e servire il mio paese allo stesso tempo è veramente speciale”, ha raccontato.La miss-dottoressa – che aveva lavorato come modella in passato e che ha partecipato al concorso di bellezza spinta dai suoi amici – ha raccontato che mentre si trovava in giro per il mondo ha sentito il bisogno di unirsi a medici e infermieri che combattevano la battaglia contro il Covid. Ha anche detto che ora il suo ospedale è vicino “a Nottingham, che ha il tasso di contagi più alto del Paese”.

La Miss Inghilterra più “longeva” della storia – Oltre a essere diventata una sorta di eroina nazionale, Bhasha è anche la Miss Inghilterra più “longeva” della storia. A causa dell’emergenza, infatti, l’edizione del 2020 era stata spostata da luglio a ottobre. Successivamente, il concorso è stato nuovamente rinviato al 2021. Bhasha regnerà, dunque, fino ad aprile dell’anno prossimo.
Secondo Angie Beasley, organizzatrice di Miss Inghilterra, la 24enne è stata già “una miss eccezionale”, “non solo ha servito il suo Paese come medico del servizio sanitario pubblico durante la pandemia, ma ha portato anche un senso di diversità al concorso grazie alle sue origini, che riflettono veramente l’Inghilterra di oggi”.

cript async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">
Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close