Attualità

PUTIN CONTRO LA UE DIFENDE IL VACCINO SPUTNIK

Dura risposta di Mosca all'Unione europea, che sembra chiudere al vaccino russo. "Noi non imponiamo niente a nessuno, ma quando sentiamo certe dichiarazioni da alti funzionari, allora viene da chiedersi quali interessi stiano proteggendo e rappresentando queste persone "

Il capo del Cremlino ha poi aggiunto: “Lasciateli fare quanto pensano sia necessario e opportuno per adempiere ai compiti che devono affrontare”. Sollecitato sulla questione, un portavoce della Commissione Ue, Eric Mamer, ha poi detto che sul vaccino russo “non esiste una procedura” in corso per l’inserimento nel pacchetto Ue, ma “la porta non è chiusa per sempre”. A conferma del possibilismo, il ministro della Sanità russo Mikhail Murashko ha affermato oggi che il 10 aprile esperti dell’Ema saranno in Russia per i primi contatti ufficiali in loco e per procedere alla revisione degli studi clinici sullo Spuntik-V annunciata all’inizio di marzo. Ieri, la Regione Lazio ha annunciato che l’Istituto Spallanzani di Roma avvierà la sperimentazione scientifica con il vaccino russo.

Le parole di Breton hanno suscitato la reazione anche del Russian Direct Investment Fund (Rdif), fondo sovrano che ha finanziato la ricerca su Sputnik, che ha accusato il commissario europeo di “faziosità”.

Sputnik V è “uno dei vaccini più efficaci al mondo” ha affermato il premier russo Mikhail Mishustin in dichiarazioni riportate dall’agenzia Tass. “Lo sai, e molti, compresi i nostri stimati colleghi stranieri, stanno scrivendo che è uno dei vaccini più efficaci al mondo”, ha detto durante un incontro con il premier del Kazakistan, Askar Mamin. Mishustin ha poi aggiunto che il vaccino Sputnik V contribuirà “a far fronte alle minacce e ai rischi che derivano dalla pandemia di coronavirus”.

Putin ha intanto annunciato che ha intenzione di vaccinarsi domani, sottolineando che ”vaccinarsi è una scelta individuale”.

Fonti Ue: Michel e Putin hanno parlato del vaccino Il presidente del Consiglio Europeo  Charles Michel, e il presidente Putin  nel colloquio telefonico di oggi hanno parlato, anche della rolling review, la revisione ai blocchi dei dati, del vaccino anti-Covid russo da parte dell’Ema. Lo riferiscono fonti Ue. Attualmente  l’Ema ha in rolling review tre vaccini: Sputnik V o Gam-Covid Vac  dell’Istituto Gamaleya di Mosca; l’Nvx-CoV2373 di Novavax e il CVnCoV  di CureVac. I leader, informa il Consiglio, si sono scambiati vedute  “sulla pandemia di Covid-19, sui vaccini e su questioni globali e regionali”.

Bertolaso: “Basta ostracismi Ue su Sputnik, funziona” “Certi ostracismi che si registrano livello europeo, non italiano” contro il vaccino russo Sputnik “andrebbero superati, perché noi abbiamo bisogno di tutte le munizioni possibili e immaginabili per combattere questa battaglia” contro il coronavirus. Lo dichiara oggi pomeriggio Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale anti Covid in Lombardia, intervenendo a Rainews24. Il vaccino Sputnik, dice ancora l’ex capo della Protezione Civile, “io lo so, come lo sanno tutti gli scienziati e  tutti i tecnici, è un vaccino che sembra funzionare bene”. “Se avessimo tutti i vaccini disponibili, si vaccinerebbe giorno e notte senza interruzione”, conclude Bertolaso, “è quello che il generale Figliuolo vuole ed è capace di ottenere”.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button