Attualità

Sindaco Avellino in maxi assembramento

Gianluca Festa protagonista di un video che sta suscitando tante polemiche

(Avellino)- Nell’assembramento di ieri sera in via De Conciliis c’era anche il primo cittadino che, come promesso, ha deciso di stare in mezzo ai ragazzi per far rispettare le misure di contenimento. Il sindaco, in polemica con le decisioni della scorsa settimana della Regione Campania, alcuni giorni fa ha emesso un’ordinanza per prolungare l’orario di apertura dei locali, senza distinzione fino all’una del mattino. E ieri sera i giovani hanno reagito al provvedimento acclamando Festa, intonando cori da stadio contro il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, e scattando selfie con il sindaco. I vari momenti della serata sono stati immortalati nei video che stanno facendo il giro dei social suscitando molte polemiche.

Il sindaco, che prima avrebbe cercato di far rispettare il distanziamento e poi si sarebbe unito ai cori intonati contro Salerno, in un post rivendica il suo operato: “C’è chi i giovani li demonizza senza ottenere risultati. Con loro sono a mio agio. Per questo ho deciso ieri sera di fare un sopralluogo per assicurarmi che la ripresa della movida avvenisse nel pieno rispetto delle regole. In un clima allegro e tranquillo, ho stimolato i giovani alla responsabilità e a continuare ad osservare le regole. Mi sono trattenuto con loro con fare scherzoso e goliardico”. Il sindaco ha poi aggiunto: “Forse dà fastidio che io sia a contatto e in sintonia con la mia gente, mi preferirebbero dietro la scrivania a firmare norme restrittive. Sono il sindaco degli avellinesi e dove c’è la vita di Avellino, ci sono io. Guardate altrove – ha concluso Festa – qui ci sono io a tenere tutto sotto controllo”.

“Non sappiamo cosa avesse in mente il sindaco Gianluca Festa quando ha deciso di incontrare i numerosi ragazzi della movida di Avellino la scorsa notte. Forse voleva giustamente far notare loro la pericolosa situazione che si stava creando con il mancato rispetto del distanziamento sociale. Poi invece si è trasformato in un surreale maestro d’orchestra intento a dirigere degli spontanei cori da stadio intonati chissà per quale ragione. È finita con un ulteriore, pericoloso, assembramento. Il comportamento di Festa lascia davvero basiti”., ha affermato in una nota Leo Annunziata, segretario regionale del Partito Democratico. “Dal video emerge in maniera evidente che le precauzioni di distanziamento sociale sono del tutto ignorate, tra l’altro in violazione delle norme emanate dalla Regione. Da una figura istituzionale come il sindaco di Avellino – conclude Annunziata – ci si aspetterebbe un comportamento sobrio in questo difficile emergenza. È chiaro che siffatti gesti non sono in linea con i comportamenti e la responsabilità dei dirigenti del Pd”.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button