Attualità

UCCISO L’EX PREMIER GIAPPONESE

È caduto a terra, sanguinante e privo di sensi, mentre stava tenendo un discorso a Nara. Il killer: "Abe legato a un'organizzazione che odiavo"

(Tokyo)-L’ex premier nipponico Shinzo Abe è morto dopo essere stato raggiunto da colpi d’arma da fuoco durante un evento elettorale nella prefettura di Nara, nel Giappone centrale.

 

I medici dell’ospedale, confermando il decesso di Abe, hanno riferito di aver “tentato di rianimarlo per 4 ore”. L’ex premierè crollato a terra mentre teneva un discorso ed è stato subito trasportato in ospedale. Il presunto responsabile dell’attacco, un 41enne ex membro delle Forze di autodifesa della Marina nipponica, è stato arrestato.

Arrestato un 41enne, ex membro della Marina – 

Il presunto responsabile della sparatoria è un uomo di 41 anni, Tetsuya Yamagami, originario della zona in cui è avvenuto l’attentato. Yamagami è un ex membro delle Forze di autodifesa marittime, la Marina nipponica. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. L’aggressore, armato con un fucile semiautomatico pare di fattura artigianale, avrebbe ferito anche altre persone. Il governo giapponese ha confermato che “un uomo, ritenuto essere l’attentatore, è stato preso in custodia”.
 

Il killer: “Abe legato a un’organizzazione che odiavo” –

L’uomo che ha ucciso Abe nutriva “rancore nei confronti di una organizzazione” a cui pensava fosse legato l’ex premier. Ed è per questo che gli avrebbe sparato. Lo ha reso noto la polizia.

Articoli correlati

Back to top button