Attualità

Viminale, la circolare ai prefetti: massima attenzione sulle strade e autodichiarazione

Per gli spostamenti servirà l'autodichiarazione anche per raggiungere parenti o amici non autosufficienti, poi controlli sugli spostamenti (vietati) tra comuni a Natale e a Capodanno.

(Roma)- La circolare del Viminale firmata dal capo di Gabinetto del ministero dell’Interno Bruno Frattasi indirizzata ai prefetti per le festività natalizie che riguarderanno il periodo dal 21 dicembre al 6 gennaio, secondo il nuovo dpcm del 3 dicembre scorso. Autodichiarazione Servirà il modulo di autodichiarazione nei casi di spostamenti effettuati per raggiungere parenti o amici non autosufficienti, è quanto si legge nella circolare: “si evidenzia che tra le situazioni di necessità, per le quali resta fermo l’uso del modulo di autodichiarazione, può farsi rientrare, a mero titolo di esempio, l’esigenza di raggiungere parenti, ovvero amici, non autosufficienti, allo scopo di prestare ad essi assistenza, secondo quanto già chiarito in apposita faq pubblicata sul sito web del governo”. 

Ok spostamenti il 25, ma solo per assistenzaSi vigilerà sugli spostamenti ma nell’autodichiarazione, tra “le situazioni di necessità”, sarà possibile inserire “l’esigenza di raggiungere parenti o amici non autosufficienti, allo scopo di prestare ad essi assistenza, secondo quanto già chiarito in apposita Faq pubblicata sul sito web del governo”. Confermata la sospensione delle mostre e la chiusura dei musei mentre resteranno aperte biblioteche e archivi, ma solo su prenotazione.

Traffico intenso sull’autostrada A14 nei pressi dell’innesto con la A1 per il controesodo estivo Bologna, 30 agosto 2015.ANSA/GIORGIO BENVENUTI

In campo 70mila agenti per i controlliIn vista delle feste natalizie, il Viminale vara la stretta, con un dispiegamento di 70mila agenti ai quali si aggiungono anche i militari già impegnati nell’operazione Strade Sicure. Il tutto, però, “con senso di equilibrio”, come ha spiegato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, invitando gli italiani alla “responsabilità” per non ripetere l’esperienza “non positiva” della scorsa estate.

La notte di Capodanno All’interno degli alberghi con ristoranti nella notte di capodanno sarà consentito cenare solo all’interno delle proprie stanze. “Dalle ore 18.00 del 31 dicembre 2020 e fino alle ore 7.00 del 1 gennaio 2021 – scrive il Viminale – la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive sarà consentita solo con servizio in camera. Resta pertanto preclusa, in quella giornata, ogni forma di ristorazione negli appositi spazi comuni eventualmente presenti nelle suddette strutture”.

Viaggi e quarantena  “Nel periodo ricompreso fra il 21 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021, l’obbligo di sottoporsi alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento fiduciario troverà comunque applicazione nei confronti delle persone che, residenti o meno in Italia, facciano ingresso nel territorio nazionale”. “Pertanto, saranno ugualmente soggetti a quarantena le persone residenti, ad esempio, in Francia che entrino in Italia per turismo – scrive il Viminale – come pure i cittadini italiani che, recatisi in Francia per turismo, rientrino nel territorio nazionale per raggiungere la propria residenza”. “L’obbligo della sorveglianza sanitaria e dell’isolamento fiduciario si applicherà anche nei confronti delle persone che, trovandosi nelle condizioni precedentemente precisate, siano usciti dal territorio nazionale anche prima del 21 dicembre 2020 o vi facciano rientro dopo il 6 gennaio 2021”.

Impianti sciistici “Dal 7 gennaio 2021 l’apertura, per gli sciatori amatoriali, degli impianti nei comprensori sciistici”. L’apertura “resta peraltro subordinata – sottolinea il Viminale – all’adozione di apposite linee guida da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e validate dal Comitato tecnico-scientifico, rivolte a evitare aggregazioni di persone e – in genere – assembramenti”.  – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Coronavirus-Dpcm-Natale-la-circolare-del-viminale-indirizzata-ai-prefetti-controlli-710b8e7c-fcd8-4744-adfa-16ba84a11bd3.html

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button