AttualitàPolitica

Von der Leyen, ‘Non si lavora su Coronabond’

Von der Leyen, 'Non si lavora su Coronabond. La parola è uno slogan, dietro c'è questione garanzie'

(Bruxelles)- « L’obiettivo dell’ Europa è sempre stato l’avvicinamento delle condizioni economiche» dei paesi membri. Lo dice la presidente della Commissione Ue Ursula  von der Leyen , in un’intervista alla Dpa. «L’Italia non è colpevole della crisi esplosa col  Coronavirus  e viene colpita economicamente in modo molto pesante – afferma – e le imprese vanno salvate». «Per questo, come Commissione, abbiamo ricevuto il mandato dal Consiglio di elaborare un piano di ricostruzione. Questo è il binario sul quale stiamo lavorando», conclude.

Nella crisi del coronavirus la Commissione europea non pianifica l’emissione di bond propri sui debiti. Lo ha affermato la presidente della Commissione Ursula von der Leyen in un’intervista alla Dpa. «Su questo ci sono chiari confini giuridici, e non c’è un piano. Non lavoriamo a questo», ha affermato. La von der Leyen sottolinea inoltre che «la parola coronabond è solo una sorta di slogan. Dietro c’è la grande questione delle garanzie. E su questo le riserve della Germania come di altri paesi sono giustificate».

«Le parole di Von Der Leyen» sui Coronabond «sono sbagliate». Quella indicata nella lettera dei nove capi di Stato europei «è la risposta più adeguata per uno shock simmetrico sull’economia e tutti devono essere all’altezza della sfida, anche la presidente della commissione europea». Lo dice il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri  in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

 

 

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close