Cinema

DEMPSEY 55

Lʼattore è conosciuto e amato soprattutto per il suo personaggio, Derek Shepherd, in “Grey's Anatomy" la serie tv in cui ha recitato dal 2005 al 2015

(Los Angeles)- E’ considerato uno tra gli attori più sexy di Hollywood e oggi Patrick Dempsey, meglio noto come il Dottor Stranamore, ovvero Derek Sheperd di “Grey’s Anatomy”, compie 55 anni. L’attore è approdato alla serie tv cult, che lo ha reso celebre in tutto il mondo, nel 2005 accanto a Ellen Pompeo. L’addio al medical drama nel 2015, dopo undici stagioni. Tra le colonne portanti di “Grey’s Anatomy” Dempsey si è guadagnato, grazie alla serie tv, anche una nomination per la miglior performance come attore maschile ai Golden Globes del 2007. Oltre ad una schiera di donne innamorate e adoranti e contratti da 5 milioni di dollari all’anno.

Inutile dire che la serie Grey’s Anatomy è stata un notevole trampolino di lancio per Dempsey, sul piccolo e sul grande schermo, portandolo anche ad essere considerato un sex symbol dei primi anni Duemila. Nel 2007 infatti è il secondo uomo più sexy del pianeta per la rivista People e viene scelto da Versace come testimonial per la campagna uomo di quell’anno. Con queste premesse si potrebbe pensare a una vita privata movimentata, e invece Patrick Dempsey ha dimostrato di essere un tipo da relazione stabile: un primo matrimonio nel 1987 con la sua manager Rocky Parker e, dopo il divorzio nel 1994, il secondo matrimonio nel 1999 con la truccatrice Jillian Fink, sua attuale moglie e madre dei suoi tre figli Tallulah Fyfe (2002) e i gemelli Darby Galen e Sullivan Patrick (2007). Dopo l’addio a Grey’s Anatomy si è dedicato ad altri progetti da attore o produttore come “La verità sul caso Harry Quebert” o la miniserie “Diavoli” con Alessandro Borghi (la seconda stagione è in lavorazione). Noi vogliamo festeggiare i suoi 55 anni con questa gallery che ripercorre i suoi look dal 1987 a oggi

 

Non è bastato. Nel corso del ventunesimo episodio dell’undicesima edizione Derek muore in un incidente. Perchè? I rumors parlarono allora di un flirt che l’attore aveva avuto con una addetta alla produzione e di cui la moglie era venuta al corrente tramite Ellen Pompeo, che le era amica. I rapporti tra i due attori si rovinarono e il clima si fece “tossico” al punto che la stessa regista Shonda Rhimes, prese la decisione di allontanare Dempsey. La versione dell’attore è totalmente diversa: “Era tempo, per me, di andare avanti con altre avventure. Avevo davvero voglia di dedicarmi a nuovi interessi, ha spiegato lui stesso in più occasioni aggiungendo di non essere più soddisfatto della storyline del suo personaggio nel medical drama e di avere voglia di intraprendere nuove esperienze artistiche.

(KIKA) – LONDRA – L’abbiamo attesa per anni e finalmente è tornata. Stiamo parlando di Bridget Jones, l’impacciata ragazza che ha permesso a Renée Zellweger di diventare famosa in tutto il mondo, e che ora è pronta a fare il rientro in scena con il terzo capitolo, Bridget Jones’s Baby.POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Renée Zellweger, ecco cosa fa Bridget Jones nei suoi giorni offOltre all’attrice protagonista, sul red carpet erano presenti anche gli altri membri del cast. Da Colin Firth, accompagnato dalla moglie italiana Livia Giuggioli, all’ex Dottor Stranamore di Grey’s Anatomy, Patrick Dempsey. Anche per lui red carpet “in famiglia” in compagnia della consorte Jillian Fink e dei loro tre figli: la primogenita Tallulah Fyfe, 14 anni e i gemelli Darby Galen e Sullivan Patrick, 9 anni.GUARDA LE FOTO[galleria]ELLE WOMEN IN HOLLYWOOD: CHI SI RIVEDE, RENEE ZELLWEGER![video mp4=http://www.kikapress.com/kikavideo/mp4/kikavideo_188803.mp4 id=188803]
Che non sono mancate. L’anno dopo l’addio a “Greys” Dempsey è nel terzo capitolo di “Bridget Jones’s Baby”, la single che (forse) nessuna vorrebbe essere.
Nel 2018 ha preso parte ad un’altra serie tv di successo, “La verità sul caso Harry Quebert”, tratta dal libro dell’autore svizzero Joël Dicker. E l’anno dopo nelle serie tv “I diavoli”, dall’omonimo romanzo bestseller di Guido Maria Brera, sul set con Alessandro Borghi. “Gray’s Anatomy” non è però un capitolo completamente chiuso per lui. I suoi fan e le sue ammiratrice (oltre 5 milioni di follower su Instagram, ndr) lo hanno potuto rivedere infatti, nel sogno di Meredith che giace malata di Covid in un letto, in alcune puntate della diciassettesima stagione della serie.

 

Articoli correlati

Back to top button