EconomiaESCLUSIVELife StyleModaSenza categoria

Scritte, le storie che camminano sulla pelle arrivano dal Cilento

Scritte. Una idea che diviene realtà. Scarpe e borse che portano nel mondo la storia di chi le acquista

Scritte, una nuova avventura artigianale e imprenditoriale. A raccontarci questa nuova avventura narrativa ed economica Jepis Giuseppe Rivello dal piccolo distretto produttivo di Caselle in Pittari.

Ciao Jepis come nasce scritte?
A gennaio 2021 ho iniziato con la piccola bottega Crea Racconta Ricrea questo esperimento di narrazione, tatuando sulle scarpe i messaggi e le frasi che mi stavano più a cuore. Da lì è nato scritte.

Volevo vedere l’effetto della parola sul cuoio.

E come è stato?
Bellissimo. Ho iniziato producendo le mie sneakers con la frase che più mi rappresenta: “Con un piede nella mia terra e un altro nel mondo”. Abbiamo iniziato con la linea di scarpe – storie che camminano per poi proseguire con la linea dedicata alle borse – storie in spalla.

Chi partecipa a questo progetto?
Ci sono due partners commerciali l’azienda calzaturiera, Patrizio Dolci, e Mastro Domenico per la produzione di borse che vengono consegnate in scatole di legno, anche queste ovviamente scritte.

A loro si aggiunge il team creativo, quello che lavora alle frasi riportate sul cuoio, Vincenzo Moretti, sociologo e Giuseppe Pellegrino narratore.

Perchè scritte a Caselle in Pittari?
Perchè qui c’è un piccolo filiera artigianale che lavora con la pelle e perchè ci sono le menti per produrre nuove idee.

Scarpe e borse in pelle?
Rigorosamente pellami in concia vegetale, parliamo di pelle ovina, bovina e suina. Il cliente sceglie la pelle, il colore e ovviamente ci racconta la sua storia a cui il team creativo lavora.

Come vanno le vendite?
Superiori alle aspettative, la nostra idea non è solo piaciuta ai singoli, ma anche alle aziende. Una di queste ha voluto produrre cartelle in pelle per i propri dipendenti sul tema della sicurezza sul lavoro.

Ma poi come fate a raccogliere le storie su pezzi di pelle così piccole?
Quello è il compito del team creativo di raccogliere e riportare le parole giuste da portare con sè nel mondo.

La storia più particolare?
Le scarpe donate dal figlio a un papà che lavora lontano. Oltre alla frase abbiamo disegnato una vespa.

Come viene lavorata la pelle?
Le frasi sono impresse con il laser, ma non mettiamo limiti alla creatività, siamo già pronti con altri modelli.

Articoli correlati

Back to top button