Eventi

“Storie di Gusto” di Emanuele Biagioni

Un altro grande appuntamento con l'arte a casa dello chef Filippo Cogliandro.

Un altro grande appuntamento con l’arte a casa dello chef Filippo Cogliandro.

Inaugurata il 15 giugno la personale dell’artista Emanuele Biagioni, dal titolo “Storie di Gusto” a cura di Giammarco Puntelli

direzione artistica Elmar Elisabetta Marcianò.

“I paesaggi urbani di Emanuele Biagioni ci conducono in una dimensione fluida quasi a mescolare i confini tra le strutture degli edifici, delle strade, degli oggetti e l’umano. Umano che è trattato non solo come protagonista, ma anche come enigma. Una dualità criptica dalle soluzioni semplici. L’opera perciò produce un effetto singolare e doppio: immersione totale nel mistero e lettura immediata dell’ignoto che si rivela dentro trame cromatiche di indubbia suggestione e fascino. Nella pittura dell’artista italiano Emanuele Biagioni predominano i paesaggi urbani. Gli spazi vengono riorganizzati dalla luce, le strutture acquistano ritmo e assumono rinnovate prospettive. Il paesaggio normalmente grigio delle città si trasforma in poesia nelle mani di Emanuele Biagioni, gli elementi sembrano dialogare, propongono nuove prospettive”  come afferma Elmar Elisabetta Marcianò, direzione artistica.

Emanuele Biagioni è nato a Barga, in Italia. Biagioni è un colorista con dipinti di paesaggi al centro di tale interesse. Le sue opere non sono ritratti di luoghi ma scene sottoposte all’astrazione, ancora riconoscibili ma intrise di colori e valori oltre il normale.

Esplora i temi del paesaggio, sottoponendoli a drammatici estremi di combinazioni di luci e colori che sono riccamente stimolanti e talvolta poetici. L’arte non è qualcosa che dobbiamo avere, ma a molti di noi piace la sensazione dell’opera d’arte in casa o negli spazi pubblici, creando un bisogno nella mente dello spettatore e realizzando opere d’arte e idee avvincenti che vanno oltre i cliché commerciali. Biagioni cerca di proiettare emozioni, raccontare storie e rappresentare una scena. L’entusiasmo trasmesso dalle opere dell’artista coinvolge gli spettatori nelle stesse emozioni.

 Come commenta Marina Neri, scrittrice.

Colori. Evocazioni di stati d’ animo in città crepuscolari, gente smarrita dentro le nebbie del proprio fato che diviene fumo comune nelle notti, fra strade deserte, in mezzo a palazzi anonimi, scatole di latta chiuse nei propri egoismi. Colori…macchie di vita ad intersecarsi, sul buio che incombe, piccoli spiragli di luce, quella di un incontro, di un incanto, di un ricordo, di un’attesa, della forza di un teatro a divenire vita da ” dirigere” non solo palcoscenico da cui osservare lo scorrere delle ore. Colori…storie di Gusto…da vedere.

 

Direzione artistica Elmar Elisabetta Marcianò

L’Accademia Art Gallery

Reggio Calabria

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio