Musica

American Music Awards, Maneskin-show in smoking

A Los Angeles niente vittoria per il quartetto romana, tra i cinque finalisti per la canzone del momento

(Los Angeles)-Tra culotte di pelle, giarrettiere, calze a rete e trasparenze avevano stupito tutti sul palco degli Mtv Ema. Criticati per il loro look dal senatore Pillon, i Maneskin avevano risposto: “Hai ragione Simo, la prossima volta completo e paPillon”. E così è stato. Nella notte degli American Music Awards a Los Angeles che ha visto il trionfo dei BTS, la band romana, anche se è rimasta a bocca asciutta di premi (concorrevano nella categoria Canzone del momento), ha mantenuto la promessa e ha sorpreso tutti in smoking per l’esibizione trascinante di “Beggin”. 

Cavalcando il classico cliché del made in Italy visto con gli occhi dell’America, la presentatrice della serata, Cardi B, ha annunciato l’esibizione on stage dei Maneskin da un tipico ristorante italiano ricreato sul palco, sedendo a un tavolo con tanto di tovaglia a quadretti bianco e rossi, fiasco di vino rosso e piatto di spaghetti.

Le superstar sudcoreane BTS sono state incoronate artista dell’anno, battendo Taylor Swift, Drake e The Weeknd, e portando a casa un totale di tre premi. Hanno anche collaborato con i Coldplay in “My Universe” e chiuso con “Butter” lo spettacolo andato in onda in diretta da Los Angeles su ABC. Lo spettacolo ha celebrato la migliore musica popolare per un secondo anno di pandemia con un mix di esibizioni dal vivo e preregistrate. Bruno Mars e Anderson .Paak di Silk Sonic hanno dato il via ai premi su una nota funky, R&B e pre-registrata con il loro “Smokin Out the Window” e Jennifer Lopez ha pre-registrato il suo brano “On My Way”, tratta dalla sua commedia in uscita, “Sposami”.

Altra protagonista è stata Megan Thee Stallion, che si è portata a casa ben due premi: il suo “Good News” ha vinto come album hip-hop e “Body” è stata incoronato come canzone di tendenza preferita (battendo i Maneskin). Olivia Rodrigo si era presentata con ben sette nomination, ma ha portato a casa solo la corona di nuovo artista preferito dell’anno. La Rodrigo ha perso nella categoria  miglior album pop a favore di “Evermore” di Taylor Swift che ha vinto anche come artista pop femminile, arrivando a 34 premi in carriera, il record come artista più premiato nella storia degli AMA.

 

Tra gli altri premi, Machine Gun Kelly ha vinto quello per l’artista rock preferito; Doja Cat ha conquistato quelli per l’artista R&B femminile preferito e il suo “Planet Her” è stato nominato miglior album R&B. The Weeknd è risultato migliore artista R&B maschile e Drake ha vinto come artista hip-hop maschile. “Up” della presentatrice Cardi B ha vinto nella categoria miglior canzone hip-hop.

 

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio