Musica

Music Red Passion

Intervista con la cantante Vanessa Mini

Vanessa, il suo swing protagonista di grandi palcoscenici. Protagonista di un percorso musicale che ha inizio dalla passione per il pianoforte che impara a suonare sin da piccola, Vanessa Mini si presenta al grande pubblico come cantante e musicista e noi abbiamo avuto l’onore di raggiungere per una intervista che la racconta.

Dove hai trascorso il tuo tempo durante questa pandemia?
“Con la mia famiglia e i miei bellissimi amici pelosi”.

Avere molto tempo a disposizione ti ha aiutato a produrre idee musicali?
“Devo dire che è stato un periodo intenso e molto produttivo. Con Gianluca Rando abbiamo abbozzato idee interessanti, musiche e brani per il mio . International Showcase 2020” di cui proporremo un’anteprima al “Golden Gala 2020″ a Settembre a Roma”.

Hai di recente partecipato a una iniziativa parallela Sanremese, calcare il palco dell Ariston è un sogno o credi in altri modi per emergere?
“Quest’anno, grazie a Mario Greco, ho avuto la grande occasione di partecipare a “Sanremo Discovery 2020” in presenza di Roberto Rossi, Direttore Sony Music Italia e ho vinto il “Premio Eleganza Sanremo Discovery 2020. Il palco dell’Ariston è senza alcun dubbio una tra le vetrine più importanti del panorama musicale ma credo che il segreto per emergere nella vita sia nello scoprire cosa si è destinati a fare e incominciare a farlo”.

Nella tua vita la musica cosa rappresenta?
“La Musica è per me un potentissimo strumento di comunicazione con il quale vorrei migliorare il Mondo in cui viviamo”.

Il ricordo e l’emozione più bella di questa tua carriera?
“Io penso sempre al passato solo quando il ricordo mi può dare piacere. E sono una Donna molto fortunata. Ho tantissimi bei ricordi. Se parliamo di Musica, il ricordo più bello è stato l’incontro, dietro le quinte con Cher, al Festival di Sanremo 1999 e la sua frase bisbigliata con eleganza dalla quale è partito il tutto: ” You should sing” .Le emozioni più belle, invece, le vivo ogniqualvolta ho la straordinaria possibilità di esibirmi in Eventi di Beneficenza, quando raggiungo la consapevolezza che la mia arte può aiutare a dare un contributo concreto a chi ha bisogno. In questi casi, anche la mia voce cambia. Sembra essa sia consapevole della grande responsabilità e tutto diventa improvvisamente magico”.

Cosa vedi nel tuo prossimo futuro?
“Come disse Abramo Lincoln “l’aspetto più bello del futuro è che arriva solo un giorno alla volta”. E ogni giorno voglio impegnarmi ad essere sempre una persona migliore”

Articoli correlati

Back to top button