EventiMusica

Robbie Williams torna coi Take That: la reunion per un concerto “in lockdown” di beneficenza

Il cantante si unirà agli altri tre membri della band a quasi 30 anni dallʼuscita del loro primo album "Take That & Party"

(Londra)- Robbie Williams, Gary Barlow, Mark Owen e Howard Donald, ovvero i Take That nella loro formazione originale, torneranno a cantare insieme. Sarà un concerto “in lockdown” il loro, ogni membro della band si esibirà dalla propria casa e l’evento sarà trasmesso in streaming sui social il 29 maggio. Una reunion benefica, i proventi infatti saranno destinati a contrastare l’emergenza Coronavirus in Inghilterra.

L’ultima reunion dei Take That è avvenuta nel dicembre 2018 in occasione della finale di “X Factor” inglese. Poche settimane fa invece Gary Barlow e Robbie Williams si sono “ritrovati” dalle rispettive quarantene per una esibizione virtuale insieme sulle note di “Shame”, ovvero il loro duetto contenuto all’interno di “In and Out of Consciousness: The Greatest Hits 1990-2010”, il secondo greatest hits della voce di “Come Undone”.

La band è ancora attiva, nonostante la mancanza di Williams e quella di Jason Orange, che dal 2014 si è ritirato a vita privata.
La performance del 29 maggio sarà trasmessa alle ore 21 durante il Meerkat Music, uno show che raccoglie fondi destinati al supporto delle terapie negli ospedali attraverso la musica. L’evento si potrà vedere in diretta su YouTube e su Facebook.

I Take That sono una delle boy band più famose nella storia della musica pop. Robbie Williams, Gary Barlow, Howard Donald, Mark Owen e Jason Orange hanno dominato le classifiche di tutto il mondo dando il via a una nuova ondata di musica britannica a partire dagli anni ’90.

Il 17 agosto 1992 è uscito “Take That & Party”, disco di debutto della boy band e nel 2022 si festeggerenno i 30 anni da quell’evento. Proprio in quella occasione, così ha rivelato Robbie Williams intervistato dal Daily Star, è attesa una reunion dei Take That: “Sono ragazzi adorabili, i miei ragazzi sono incredibilmente fighi, sono stato in una chat di conferenza Zoom con i Take That la scorsa settimana. Quello che abbiamo vissuto è qualcosa che può essere condivisa solo tra noi perché abbiamo sperimentato qualcosa nell’universo che solo noi abbiamo provato…”.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button