Personaggi

Serena Grandi si confessa: “Ho avuto 100 uomini

Nel giorno del suo compleanno l'attrice si racconta in un'intervista radiofonica e si confonde sull'età

(Roma)-Serena Grandi si confessa e in un’intervista radiofonica a “Un giorno da pecora” ammette: “Ho avuto 100 uomini, stando al mio database”.Di questi, l’ex icona sexy del cinema italiano, ricorda in particolare Adriano Panatta, che definisce “il più figo” e conferma di aver detto “no” a Gianni Agnelli. Classe 1958 l’attrice festeggia il suo compleanno in diretta, ma fa confusione sull’età: “Compio 66 anni…” dice, ma in realtà sono 65.

Sono i conduttori a rimarcare la “svista”: “Se è nata nel 58 compie 65 anni non 66”, le ricordano: “Avete ragione, ma ormai non ci capisco più niente, in effetti è una notizia straordinaria quella che mi date!”, replica scherzando l’attrice.
Il tema più bollente però sono “le centinaia di uomini”, che si narra abbia avuto e che Serena conferma: “Si, se guardo il mio database è così, ma ci sono attrici che hanno avuto molti più uomini di me”.
Alla domanda di Giorgio Lauro e Geppi Cucciari se in questo momento si possa definire innamorata la Grandi risponde senza esitare: “Sono innamorata dell’amore, dei miei cani e di mio figlio. Non mi interessano gli uomini. Mi andrebbe bene solo un uomo utility, uno che ti serve per tante cose… lavoretti in casa come la gomma che si sgonfia e cose così…”.

Poi, ricordando la sua passione per i crime: “Sto vivendo una nuova fase della vita, come autrice di libri crime”, confessa che uscirebbe volentieri col criminologo Garofalo… per parlare di crimine, naturalmente.

Ripercorrendo la sua vita amorosa e rispondendo alla domanda: “Chi le è rimasto più nel cuore?” Serena risponde: “Magari si seccherà ma nel mio cuore è rimasto Adriano Panatta. Quando l’ho conosciuto io aveva 30 anni, era un figo pazzesco. Era simpatico, trasgressivo, molto meglio di Berrettini, che mi pare un pò ‘moscio'”.

Poi l’attrice menziona Giorgio Chinaglia, che ricorda come “un grandissimo fico, peccato però che aveva un solo problema. Alzava il gomito, e quando lo faceva era duro condividere alcune cose”.
Infine ammette di aver veramente detto “no” a Gianni Agnelli“. “Lui era giovane ma per lui sarei stata una delle tante. Io non sono una delle tante, nemmeno per Agnelli” e aggiunge: “L’unico che non mi ha fatto sentire così davvero è stato mio marito, scomparso dieci anni fa” e conclude facendo gli auguri a Tinto Brass che domenica compie 90 anni: “Che resti com’è sempre stato, il vero cinema me lo ha insegnato lui”.

 

cript async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio