Senza categoria

Alec Baldwin trova l’accordo con la famiglia di Halyna Hutchins

Il marito della direttrice della fotografia rimasta uccisa sul set diventerà produttore esecutivo del film e riceverà parte dei proventi

(Los Angeles)-A circa un anno dalla tragedia sul set del film “Rust“, Alec Baldwin ha trovato un accordo con la famiglia di Halyna Hutchins, la direttrice della fotografia uccisa durante le riprese.

 Lo rivela un legale dell’attore. Si va quindi verso la fine dell’azione legale per omicidio colposo contro Baldwin e la produzione del film. La notizia dell’accordo arriva a pochi giorni dal rischio di incriminazione nei confronti di Baldwin. I termini dell’accordo non sono stati resi noti tuttavia le riprese del film riprenderanno il prossimo gennaio con il cast originale e Matthew Hutchins, marito della defunta cineasta, 

diventerà produttore esecutivo e riceverà parte dei profitti.

“Abbiamo raggiunto un accordo soggetto ad approvazione del tribunale per il caso di omicidio colposo contro i produttori di Rust, tra cui Alec Baldwin e Rust Movie Productions, LLC”, ha detto Hutchins in una dichiarazione. “Le riprese di ‘Rust’, di cui ora sarò produttore esecutivo – continua – riprenderanno con il cast originale nel gennaio del 2023. Non ho alcun interesse in ritorsioni o attribuzioni di colpa (verso i produttori e il signor Baldwin). Tutti noi siamo convinti che la morte di Halyna sia stato un terribile incidente”.

 

 

La Hutchins fu colpita e uccisa da una pistola maneggiata dall’attore e produttore del film Alec Baldwin al Bonanza Creek Ranch vicino a Santa Fe, dove si stava girando. Nell’incidente rimase ferito anche il regista Joel Souza. La famiglia della cineasta aveva fatto causa per omicidio colposo lo scorso febbraio.Baldwin ha scelto Instagram per annunciare la notizia dell’accordo. “Siamo felici di annunciare oggi l’accordo per la causa civile da parte della famiglia della direttrice della fotografia Halyna Hutchins. Nel corso di questo difficile processo, tutti hanno mantenuto il desiderio di fare ciò che è il meglio per il figlio di Halyna. Siamo grati a tutti coloro che hanno contribuito alla risoluzione di questa tragica e penosa situazione”. L’attore ha sempre sostenuto di non aver mai avuto l’intenzione di premere il grilletto e che gli era stato detto che la pistola di scena non era stata caricata con munizioni in grado di esplodere.

 

Articoli correlati

Back to top button