Senza categoria

Belen Rodriguez: ” Ho sempre amato Stefano”

La Rodriguez a cuore aperto racconta il suo amore per il conduttore tv

(Milano)-Belen Rodriguez sogna il lieto fine. Ma non quello delle favole, infiocchettato e servito sul piatto d’argento, sogna che la sua vita affettiva e amorosa prosegua in questa direzione: circondata dalle persone che ama, con i suoi figli e con Stefano De Martino, l’uomo che non ha mai smesso di amare che l’ha fatta soffrire “tantissimo”.

Sposati nel 2013, separati la prima volta nel 2015 quando era da poco nato Santiago per poi tornare brevemente insieme nel 2019 per poi lasciarsi, quella volta sembrava definitiva e infatti Rodriguez al settimanale confida che “quando ho deciso di chiudere con lui e fare un passo definitivo con un altro (qui parla di  Antonino Spinalbese e della loro bambina Luna Marì ) escludevo che potessimo tornare insieme”. “Non volevo più soffrire”, fu lui a lasciarla e lei ha provato ad andare avanti ma ” se cerchi di scappare da qualcuno che ami, non ce la fai: te lo ritrovi sempre davanti”. Sull’essere stata lasciata Belen in parte fa mea culpa confidando che a complicare la relazione non fu l’aver avuto un figlio, ma il suo essere molto esigente (“I figli spesso complicano le cose. Ma nel mio caso, devo dire, i rapporti sono complicati soprattutto per come sono io: molto esigente”).

Questa volta, i due sono tornati insieme nel 2022, Rodriguez vorrebbe che fosse “per sempre” e riguardo alla storia del loro amore la conduttrice confida: “Quando ho fatto casino io, mollare, mettermi con un altro, sposarmi  fare un figlio con un altro ancora, era un tabù nel mondo della tv in Italia. Avrei potuto smettere di lavorare completamente, invece la mia sincerità mi ha portata, e non me lo sarei aspettato, una comprensione da parte delle persone, che è la coccola più bella che si possa ricevere”. “Essere così amati in un Paese dove non sei nato è difficilissimo – ha aggiunto -. Ma anche quando ho perso la brocca, falsa non lo sono mai stata. E oggi che ho quasi quarant’anni riesco a fare scelte più ponderate, meno di pancia, e mi ritrovo a unire tutti i pezzi del puzzle. Ad avere una vita meno peggio di tante altre. Eppure ne ho fatte di tutti i colori. Per quanto ho vissuto dovrei avere 65 anni”.

cript async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">

Articoli correlati

Back to top button