Senza categoria

E’ morto Guglielmo Epifani, ex leader della Cgil e segretario del Pd

Attualmente era deputato di Liberi e Uguali. Landini: "Ha dedicato la sua vita al sindacato". Enrico Letta: "Notizia drammatica". Mattarella: "Sono addolorato"

(Roma)-E’ morto a 71 anni l’ex leader della Cgil ed ex segretario del Partito democratico Guglielmo Epifani. Nato a Roma nel 1950, è stato Segretario generale della Cgil dal 2002 al 2010 e per pochi mesi, dall’11 maggio 2013 al 15 dicembre 2013, segretario del Partito democratico. Epifani attualmente era deputato di Liberi e uguali. Laureato in filosofia con una tesi su Anna Kuliscioff, ha svolto tutta la sua carriera nella Cgil prima di quella politica. Iniziò a lavorare nella casa editrice del sindacato, poi passò alla federazione dei poligrafici di cui ne assunse la guida. Nel 1990 entrò nella segreteria confederale e nel 2002, dopo l’addio di Cofferati, è diventato il segretario generale.

Eletto in Parlamento nelle liste del Pd, era stato riconfermato a marzo 2018 con il simbolo di LeU. Epifani era stato colpito una settimana fa circa da un’embolia polmonare, dalla quale pareva essersi ripreso. Ma all’improvviso il suo quadro clinico si è aggravato, fino al decesso. Unanime il cordoglio, con messaggi di commozione e di ammirazione arrivati da molti esponenti del mondo politico e sindacale.

Draghi: “Esempio di impegno al servizio dei deboli” – “La vita di Guglielmo Epifani è stata un esempio di partecipazione democratica e impegno sociale, sempre al servizio dei lavoratori e dei più deboli – ha dichiarato il premier Mario Draghi -. La sua gentilezza, ingegrità e passione civile resteranno a lungo nei ricordi di tutti. Alla moglie Maria Giuseppina vanno le più sentite condoglianze mie e del governo”.

 

Mattarella: “Sono addolorato” – L’improvvisa scomparsa di Guglielmo Epifani “mi addolora profondamente”, ha invece commentato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Il suo impegno ha recato un contributo alla storia del movimento sindacale italiano e della Cgil in particolare, dove ha avuto modo di esprimere la propria visione riformista e le proprie qualità di dirigente impegnato, sempre attento agli interessi dei lavoratori. In Parlamento ha recato la sua grande esperienza e un bagaglio di cultura che mai indulgeva al settarismo. Esprimo i miei sentimenti di vicinanza e solidarietà alla famiglia e a quanti hanno condiviso con lui l’attività di questi decenni”.

 

Landini: “Ha dato la vita al sindacato” – Il segretario della Cgil Maurizio Landini ha commentato la sua scomparsa dicendo che “Epifani ha dedicato la sua vita al sindacato”.

 

Berlusconi: “Leader socialista leale e rigoroso”

 Per Silvio Berlusconi “Guglielmo Epifani ha saputo guidare con equilibrio e generosità, in un momento difficile e di grandi cambiamenti per il mondo del lavoro, la Cgil. Con quello stesso spirito di servizio ha poi traghettato il Pd e proseguito la sua azione politica con LeU”. “Non ho condiviso molte delle sue idee – scrive il leader di Forza Italia – ma lo ricordo come un leader socialista leale e rigoroso. Un abbraccio affettuoso alla sua famiglia e a chi ha condiviso un tratto della sua strada terrena nel sindacato o in Parlamento”.

 

Fdi: “Avversario serio e preparato” – “A nome mio e dei deputati di Fratelli d’Italia profondo cordoglio per la scomparsa di Guglielmo Epifani, avversario stimato e preparato – afferma il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida -. Il garbo che lo caratterizzava in Aula, anche nei ragionamenti a noi politicamente più distanti, mancherà all’intera Assemblea. La nostra vicinanza ai suoi cari e le nostre sentite condoglianze ai parlamentari di LeU. Oggi la politica perde uno dei suoi protagonisti più preziosi”.

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button