Senza categoria

Manuel Agnelli, debutta da solista

"La profondità degli abissi" e "Pam Pum Pam" sono inseriti nella colonna sonora di "Diabolik"

(Milano)-“La profondità degli abissi” e “Pam Pum Pam”, sono due brani con i quali Manuel Agnelli fa il suo debutto solista ufficiale a 55 anni. “Di solito le canzoni servono alla promozione di un film: quelle di Manuel hanno contribuito ben di più al suo valore assoluto” hanno commentato su Instagram i Manetti bros., parlando delle tracce in questione che sono contenute nella colonna sonora originale del film “Diabolik”, e sono uscite in un 45 giri oltre ad essere disponibili su tutte le piattaforme.

“Di Diabolik mi piaceva l’immagine netta, quella di un cattivo senza ombra di ironia, in contrasto con la modalità facilona della commedia all’italiana, che sdrammatizza ogni cosa” racconta Agnelli, da sempre un punto di riferimento della scena alt-rock italiana con i suoi Afterhours.

A proposito del film, in uscita il 16 dicembre nei cinema italiani, “Diabolik non ha una ragione etica, non combatte contro la società. Ha fatto una scelta di vita criminale, corre il rischio, ne paga il prezzo ed è cosciente di quello che fa. In un paese in cui le persone usano la morale per giustificare qualunque azione, dove ci si confessa per togliersi i peccati, lui si prende le nostre cose, senza scuse. In questo lo vedo educativo! Non è torbido, o morboso, è il male puro. Dato il contesto, lo considererei più un supereroe che un criminale”.

 

Sui due brani composti e interpretati da lui, Manuel spiega: “È stato facile per me entrare nell’atmosfera del film e scrivere questi due pezzi, uno più duro, scritto sul personaggio di Diabolik per come lo vedono gli altri, e l’altro invece introspettivo, la canzone d’amore di Diabolik, per cui l’unica cosa che conta veramente è la fiducia, in primis nelle sue armi, poi nella donna che ama”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio