Spettacolo

SERENA ROSSI E SIMONA VENTURA COMPLETANO IL CAST FEMMINILE DEL FESTIVAL DI SANREMO 2021

Tornano l'attrice e la conduttrice che guidò il festival 2004

(Sanremo)-Altre tre donne si aggiungono al cast del Festival di Sanremo 2021. Parliamo di superstar, chiamate al ruolo di co-conduttrici al fianco di Amadeus. Il tris d’assi calato dal direttore artistico comprende Simona Ventura, Luisa Ranieri e Serena Rossi. Luisa Ranieri dovrebbe condurre il mercoledì insieme a Elodie, mentre la presenza della Ventura e della Rossi è prevista per la finale di sabato 6 marzo. È invece saltata la partecipazione di Naomi Campbell, resa impossibile dalle nuove restrizioni anti Covid degli Stati Uniti.

Serena Rossi e Simona Ventura a Sanremo: l’attrice, reduce dal successo della fiction di Rai1 Mina Settembre, e la conduttrice, che è stata al timone del festival nel 2004, saranno sul palco con ogni probabilità nella serata finale di sabato 6 marzo, affiancando Amadeus in diversi momenti di conduzione e di spettacolo. Già a Sanremo nel 2018 per il duetto con Renzo Rubino sulle note del brano ‘Custodire’, Serena Rossi è tornata poi all’Ariston l’anno sopo, regalando un brivido al pubblico con l’interpretazione di Almeno tu nell’universo di Mia Martini, alla quale ha dato poi il volto nella fiction Io sono Mia.

Per Simona Ventura si tratta di un ritorno sul palco dell’Ariston. SuperSimo ha condotto il Festival di Sanremo 2004, quarta conduttrice donna nella storia della kermesse dopo Maria Giovanna Elmi, Loretta Goggi e Raffaella Carrà. Nel 2020 aveva inoltre condotto il Dopofestival di Sanremo. La Ventura sta peraltro per tornare in tv con il suo nuovo programma Game of Games.

 

La Ventura è attesa in primavera su Rai2 con un nuovo game. Si va così completando – dopo il forfait di Naomi Campbell, legato alla nuove restrizioni anti-Covid volute dall’amministrazione Biden – il cast dei volti femminili di Sanremo 2021: martedì 2 toccherà a Matilda De Angelis il ruolo da co-conduttrice, mercoledì 3 a Elodie, giovedì 4 alla top model Vittoria Ceretti e venerdì 5 marzo a Barbara Palombelli.

Serena Rossi è l’altra regina della fiction di questo periodo: si è da poco conclusa “Mina Settembre”, produzione seriale di Rai1 baciata da un enorme successo di pubblico. La Rossi, volto eclettico che passa con nonchalance tra recitazione, musica e conduzione, è stata già al Festival di Sanremo per duettare con Renzo Rubino nel brano “Custodire”, nell’edizione 2018. Nel 2019, poi, è tornata all’Ariston e ha reso omaggio a Mia Martini con la celebre canzone “Almeno tu nell’universo”, poco prima della messa in onda della fiction dedicata a Mimì di cui è stata protagonista.

Finita   Mina Settembre , la serie di Raiuno ispirata ai racconti di Maurizio De Giovanni, ambientata nel Rione Sanità di Napoli, dove un’assistente sociale dal cuore grande cerca di sistemare la vita degli altri anche se la sua è la prima a non essere perfetta. E finisce in trionfo, con quasi sette milioni di telespettatori a sera che già si chiedono se ci sarà una seconda stagione, tutti pazzi per la protagonista e le sue umanissime vicende, tra amori duri a morire, nuove passioni da coltivare, una madre rompiscatole da sopportare e via di questo passo.

 

Quel che continua, invece, è il momento d’oro di Serena Rossi, che interpreta la simpatica Mina sul piccolo schermo. Napoletana doc come il suo personaggio, artista vivacissima, completa e versatile, in 35 anni ha fatto di tutto e di più e promette di non fermarsi. Ha esordito come cantante e proseguito come attrice, trovando fortuna in Tv con la soap Un posto al sole, al cinema nelle pellicole dirette dai Manetti Bros (quelli di Ammore e malavita, miglior film ai David di Donatello 2018), persino come imitatrice a Tale e quale show, dove ha vinto la quarta edizione nel 2014. E ancora, ha prestato la voce alla principessa Anna nelle canzoni del cartone animato Frozen, il volto a Mia Martini del film Io sono Mia di Riccardo Donna; di recente ha partecipato all’ultimo show di Beppe Fiorello, Penso che un sogno così, andato in onda a gennaio, e presto ne condurrà uno tutto suo, La canzone segreta, in programma per metà marzo. A Netflix, invece, che la voleva per la versione italiana di This is us, pare abbia detto di no per paura di trascurare troppo la famiglia.

 

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button