TV

Italia’s got talent cancellato

Il talent show di Sky è stato sospeso, il motivo è il costante calo degli ascolti

(Milano)-I giudici di Italia’s got talent 2022 con la presentatrice Comello (Ansa)

Italia’s got talent non andrà in onda nella prossima stagione televisiva. Almeno secondo Davide Maggio, che sul proprio sito ha “fatto 2+2” e, collegando gli indizi, è arrivato alla conclusione che il programma è stato cancellato. L’indizio principale è l’assenza del talent show all’interno dei palinsesti di Sky per la prossima stagione televisiva.

Oltre alla mancata comunicazione di un eventuale trasloco di rete. Insomma, Italia’s got talent ha concluso la propria avventura dopo dodici edizioni. Una vita tribolata, quella di questo programma. Che dopo essere stato uno degli annunci di punta di Canale 5, con la presenza fra i quattro giurati anche di Maria De Filippi e i divertenti siparietti anche con ospiti come Sabrina Ferilli, è passato a Sky sino al “congelamento” da parte della stessa rete. Il motivo è presto spiegato ed è dei più frequenti nel mondo televisivo: un calo di ascolti progressivo e inarrestabile. Nel corso degli anni sono cambiati alcuni giudici – dal trio Rudy Zerbi-Maria De Filippi-Gerry Scotti si è arrivati a Elio-Frank Matano-Mara Maionchi, con inserimenti di Claudio Bisio, Nina Zilli, Federica Pellegrini e Joe Bastianich – così come sono cambiati i conduttori. Simone Annichiarico, Geppy Cucciari, Belen Rodriguez, Vanessa Incontrada e Lodovica Comello si sono infatti succeduti al timone del programma dal 2010 a oggi.

La formula è rimasta invece sempre la stessa e questo non è per forza sempre un dato negativo: basti pensare a programmi come Cucine da incubo, 4 Hotel o 4 Ristoranti, che sono rimasti identici nel corso delle stagioni eppure continuano a funzionare alla grande. Il problema è che evidentemente un programma del genere – forse dato dal fatto che chi lo vince non riceve una spinta economica e di visibilità pari a quella di altri show, come ad esempio i reality – non riesce a tenere incollati gli spettatori, non diventa un appuntamento fisso. Anche perché la serialità di fatto non esiste: i concorrenti sono spesso diversi di puntata in puntata e quindi il meccanismo di identificazione non scatta, così come non scatta nel telespettatore l’empatia per i concorrenti.

Dopo questa stagione “in panchina” sarà interessante capire se Italia’s got talent – format nato da quel Simon Cowell che ha creato X Factor – tornerà oppure finirà definitivamente in soffitta.

Articoli correlati

Back to top button