Approfondimenti

Il vino di Tommaso Cavalli e l’EnoArte di Elisabetta Rogai alla Tenuta degli Dei

L’EnoArte® di Elisabetta Rogai e il vino della Tenuta degli Dei

I cavalli nella storia professionale di Elisabetta Rogai, dai cavalli scossi del Palio di Siena del 2015, anno dell’Expo,  ai ritratti di Andrea Bocelli a cavallo per la Fondazione Andrea Bocelli per l’Artista sono un deja vu che si ripete in ogni sua mostra e, in questi giorni, la Rogai ha raccontato, con il suo pennello intriso di vino delle Cantine dei Cavalli,  la storia della Tenuta degli Dei di Roberto e Tommaso Cavalli, a Panzano nel Chianti.

La Tenuta degli Dei nasce da un’idea geniale di Roberto Cavalli e del suo primogenito Tommaso che l’hanno fondata nei primi anni ’70, a Panzano nel Chianti, unendo, in maniera armoniosa e coerente, la produzione di vini e l’allevamento di cavalli da trotto, la ricchezza e la generosità della terra toscana con l’eleganza e lo stile del cavallo.

La cantina, che si  trova  all’interno della Pieve di San Leolino magnifico esempio di Romanico toscano risalente al IX secolo d.C., si sviluppa  verticalmente  su due livelli, La Tinaia e La Barricaia.

Un anfiteatro naturale per una cantina dove tutti i vigneti sono uniformemente esposti alla luce solare, beneficiando di una forte escursione termica. Si hanno così le condizioni per una maturazione ottimale delle uve al fine di poter produrre vini coerenti con quella idea di eleganza ed equilibrio, imprinting dato dall’enologo Carlo Ferrini che  ha guidato gli ospiti ad una degustazione ad alto contenuto sensoriale attraverso le etichette più rappresentative della cantina, Cavalli, Redini e Forcole.

E in questa location che si può definire “da favola” si inserisce un evento,  una parentesi poetica e sorprendente di una coerenza stilistica incredibile, l’EnoArte® di Elisabetta Rogai, artista toscana, fiorentina, che ha inventato la tecnica unica di dipingere con il vino sul canvas, sulla pietra e sul marmo bianco di Carrara, dovunque e tutto per lei diventano una tela dove poter raccontare storie, favole, ricordi. Ma anche dare una veste culturale al vino, trasportarlo dalla sua veste naturale dalla tavola alla tela, per un processo di marketing che la vede oggetto di un collezionismo diverso.

E l’Artista, in un dolce pomeriggio di sole autunnale,  inizia a dipingere con il “Cavalli”, biologico IGT del 2017 della Tenuta degli Dei, traccia linee e forme, criniere al vento, cavalli in corsa, come ombre e colori travolgenti che esplodono nelle loro immagini con un’energia e un’originalità che la consacrano maestra indiscussa.

Elisabetta usa il vino delle cantine Cavalli con perizia, pennellate sicure che generano dei flash di colore, sbavature e schizzi, corre il vino sulla tela, lei lo lascia libero, come sono  liberi i  cavalli della tenuta, sembra quasi di vederli correre cercando la luce e la libertà verso l’anfiteatro naturale della cantina dove tutti i vigneti sono esposti al  sole.

La raffinata poetica di Elisabetta Rogai, come in questo caso, è stata letta dagli astanti in maniera parallela al suo mondo creativo, come mezzo unico nel rappresentare una storia di famiglia, quella composta negli  aspetti di realtà e immaginazione di Roberto e Tommaso Cavalli.

Il risultato di questo mix artistico è un momento di caratura internazionale legato ai nomi carismatici di Roberto Cavalli e di Elisabetta Rogai, che evocano il concetto di Alta Moda e Arte, le passioni di Roberto, Alta Moda e cavalli,  e l’incontro live con la figura carismatica dell’Artista fiorentina.

Società Agricola Degli Dei Srl

Via di San Leolino 56 – Località San Leolino –

50022 Panzano, Greve in Chianti – FI t. +39 055 852593 – info@deglidei.it – www.deglidei.it

www.elisabettarogai.it

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio