Attualità

Campania: dal 25 via libera alla riapertura di asili e prime elementari in presenza

Da screening su popolazione scolastica solo 0,33% positivi

(Roma)- Da mercoledì 25 novembre in Campania possono tornare in classe, in presenza, gli alunni degli asili e della prima elementare. Le attività in presenza per i servizi educativi e la scuola dell’infanzia, nonché per la prima classe della scuola primaria, sono state riammesse sulla base dei risultati dello screening volontario effettuato nella popolazione scolastica e della curva dei contagi nella fascia tra zero e sei anni. L’Unità di crisi della Campania comunica anche che eventuali misure restrittive potranno essere prese dai singoli comuni sulla base delle effettive necessità e criticità presenti nei singoli territori comunali. Lo screening volontario ha fatto registrare, alle 16 di oggi, 10.590 test antigenici effettuati. I test risultati positivi e per i quali viene effettuato l’esame del tampone molecolare, sono 35 (lo 0,33%). 

Gli esperti si sono conviti della possibilità di un ritorno alle attività didattiche in presenza dopo aver considerato proprio i dati dello screening, avviato giorni fa su personale docente e non docente, alunni e familiari coinviventi, insieme al migliorato contesto epidemiologico. Tuttavia anche i dirigenti scolastici, oltre i sindaci, qualora lo riterranno opportuno, potranno scegliere di mantenere la modalità a distanza.  Le attività di screening perseguiranno nei prossimi giorni per consentire il ritorno in presenza delle classi fino alla prima media, previste per il 30 novembre. Restano attualmente a distanza le lezioni per le scuole superiori di primo e secondo grado e per le altre classe elementari. Scende il numero dei contagi Sono 2.158 i nuovi contagiati in Campania su 15.739 tamponi effettuati.

I casi sono 1.931 asintomatici e 227 sintomatici. Il totale dei positivi sale a 138.431 quello dei tamponi a 1.447.867. Aggregato il numero dei decessi riportato: dal 14 al 22 novembre i morti sono stati 39 e il loro totale dall’inizio della pandemia tocca quota 1.309. Sale di 2.091 unità anche il numero dei guariti: ad oggi sono 33.613. Nel bollettino, aggiornata anche la disponibilità dei posti letto: gli occupati di terapia intensiva sono 201 a fronte di una disponibilità di 656. Per la degenza sono occupati 2.331 posti, la disponibilità (posti letto Covid e offerta privata) ammonta a 3.160.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button