Attualità

Covid, Lombardia chiede a governo coprifuoco dalle 23

Il governo dà l’ok alla Lombardia: coprifuoco in Regione, dalle 23 stop attività e spostamenti. Centri commerciali chiusi nel weekend

(Milano)-I sindaci, i capigruppo e il governatore Fontana all’unanimità hanno condiviso la proposta di fermare tutte le attività e gli spostamenti notturni a partire da giovedì 22 ottobre. La risposta di Speranza: “Sono d’accordo. Ho sentito il presidente e il sindaco Sala e lavoreremo assieme in tal senso nelle prossime ore”. La decisione dopo i dati del Cts lombardo: previsti al 31 ottobre 4mila ricoverati e 600 in terapia intensiva

Stop di tutte le attività e degli spostamenti nell’intera Lombardia dalle ore 23 alle 5 del mattino. Da giovedì 22 ottobre partirà il coprifuoco. La proposta arrivata dalla regione ha ricevuto l’ok del governo: “Sono d’accordo sull’ipotesi di misure più restrittive in Lombardia. Ho sentito il presidente Fontana e il sindaco Beppe Sala e lavoreremo assieme in tal senso nelle prossime ore”, ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza. Oltre a quello che di fatto sarà un lockdown notturno, tra le proposte c’è anche la chiusura, dei centri commerciali (non alimentari) nel fine settimana.

La proposta del coprifuoco è stata condivisa all’unanimità dai sindaci di tutti i Comuni capoluogo della Lombardia, dal presidente dell’Anci, Mauro Guerra, dai capigruppo di maggioranza e di opposizione e dal governatore Attilio Fontana. Dalle 23 alle 5 saranno chiuse tutte le attività e ci potrà spostare sono per motivi di salute, lavoro o comprovata necessità. Inoltre, è stata condivisa dagli enti locali lombardi anche l’opportunità della chiusura, nelle giornate di sabato e domenica, della media e grande distribuzione commerciale, tranne che per gli esercizi di generi alimentari e di prima necessità.

cript async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio