Attualità

M5s, Conte sfida Grillo: “Diversità di vedute, non mi presto a un’operazione di facciata”

L'appello alla comunità: o si cambiano le fondamenta o non ha senso "imbiancare una casa che ha bisogno di ritrutturazioni".

(Roma)-Dopo giorni di riflessione e silenzio, Giuseppe Conte esce allo scoperto e sfida Beppe Grillo. C’è “un equivoco di fondo – dice l’ex premier in conferenza stampa -: io credo che non abbia senso imbiancare una casa che ha bisogno di profonde ristrutturazioni. L’ho sempre detto, non mi sarei mai prestato ad una operazione di facciata, di puro restyling”. Conte detta le sue condizioni e rilancia la palla al garante, che prende tempo e sceglie il silenzio.

“Presenterò le mie osservazioni imprescindibili per il mio impegno nel M5s”

“Ho avuto un fittissimo scambio di mail con Grillo, ho accolto un buon numero delle sue osservazioni. Le altre non possono accoglierle, perché alterano questo disegno e creano confusione di ruoli e di funzioni. Martedì mattina consegnerò i documenti frutto del mio lavoro dapprima a Grillo e poi a Crimi chiedendo che siano diffusi alla comunità. Sono condizioni imprescindibili del mio impegno”, osserva l’ex premier.

 

“Beppe vuole essere un genitore generoso o un genitore padrone?”

“Beppe sa bene che ho avuto e avrà sempre rispetto per lui. Spetta a lui decidere se essere il genitore generoso che lascia crescere la sua creatura in autonomia o il genitore padrone che ne contrasta l’emancipazione. Per lui c’era e ci sarà sempre il ruolo di Garante, ma ci sarà distinzione tra la filiera di garanzia e la filiera degli organi di politica attiva al cui vertice ci deve essere il leader politico e la filiera di controllo”, prosegue Conte.

 

“Questa mia franchezza non nasconde arroganza, è dovuta all’affetto per il M5s. La mia posizione nasce da un ragionamento secondo cui, dopo la fase di crescita del Movimento, oggi rischiamo di entrare in una fase di declino se non rilanciamo in modo nuovo la forza” dei 5 Stelle.

 

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio