Attualità

Papa Francesco: decorso soddisfacente

Si alimenta regolarmente L'esame istologico definitivo conferma la stenosi diverticolare

(Roma)- “Il decorso post-operatorio di Sua Santità Papa Francesco continua ad essere regolare e soddisfacente. Il Santo Padre ha continuato ad alimentarsi regolarmente ed ha sospeso la terapia infusionale. L’esame istologico definitivo ha confermato una stenosi diverticolare severa con segni di diverticolite sclerosante”. Lo dichiara il direttore della Sala stampa vaticana, Matteo Bruni. “Papa Francesco è toccato dai tanti messaggi e dall’affetto ricevuto in questi giorni ed esprime la propria gratitudine per la vicinanza e la preghiera”, aggiunge il portavoce vaticano.

Prosegue dunque per il Pontefice il decorso positivo dopo l’operazione subita domenica. Atmosfera tranquilla al Policlinico Agostino Gemelli. La privacy del Papa viene tenacemente protetta da un cordone di gendarmi e sanitari da cui filtra poco o nulla. Il portavoce della sala stampa vaticana, al momento, non ha voluto nemmeno far sapere se il Papa abbia visto, almeno in parte, la partita Italia-Spagna per la qualificazione alla finale europea oppure quella tra Argentina e Brasile per la Coppa America. Le serrande bianche al decimo piano restano rigorosamente abbassate. Un gruppo di pazienti, questa mattina, in omaggio al Papa ha intonato un Padre nostro raccogliendosi attorno alla grande statua di Giovanni Paolo II nel piazzale centrale del campus ospedaliero.

Tanti messaggi anche dai leader del mondo Tanti poi i leader del mondo che si aggiungono al coro di auguri e sostegno in queste ore delicate per il Papa. Da Israele su Twitter scrive il presidente Rivlin augurando a Francesco una guarigione veloce e assicurando le preghiere personali e di tutti gli israeliani. Dall’Africa stesse parole di vicinanza giungono dal presidente della Nigeria Muhammadu Buhari che, in una dichiarazione riportata dal suo staff, invita tutta la popolazione, tanto amata da Francesco, a riunirsi in preghiera. Così anche il presidente di Malta e quello del Venezuela Nicolas Maduro che, in particolare nel suo messaggio, a nome di tutto il popolo, affida Francesco al beato Josè Gregorio Hernandez Cisneros, il medico dei poveri beatificato il 30 aprile scorso a Caracas.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button