Attualità

PERCHE’ AUMENTANDO IL COSTO DEL GAS, AUMENTA ANCHE l’ENERGIA ELETTRICA?

Analisi del problema alla base dei rincari delle bollette in Italia

Con un intervento straordinario, ritenuto necessario per le condizioni di eccezionale gravità della situazione, l’ARERA (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) limita l’aumento dei prezzi dell’energia elettrica per le famiglie ancora in tutela e, pur rimanendo su livelli molto alti, evita il raddoppio. L’intervento eccezionale dell’autorità per il quarto trimestre del 2022, che si somma agli interventi del governo, pur non essendo in grado di limitare gli aumenti, ha ridotto al +59% l’aumento del prezzo di riferimento dell’energia elettrica per la famiglia tipo in tutela.


Mai, da quando ci sono gli aggiornamenti tariffari trimestrali stabiliti dall’Authority (gennaio 2003) si era verificato un rialzo così elevato. Battuto il precedente primato del primo trimestre 2022, quando l’aumento fu del 55%.

Nella nota dell’ARERA si legge: “L’enorme crescita dei prezzi all’ingrosso e il loro mantenersi su livelli altissimi, si riflette sulla differenza di spesa rispetto all’anno precedente. In termini di effetti finali, per la bolletta elettrica la spesa per la famiglia-tipo nel 2022 (primo gennaio 2022 – 31 dicembre 2022) sarà di circa 1.322 euro, rispetto ai 632 euro circa del 2021 (i 12 mesi equivalenti dell’anno precedente)”. 

 

Ma perché, con l’aumento dei prezzi del gas, aumenta anche la bolletta della luce? 

Quanti di noi si stanno ponendo questa domanda alla luce dei forti aumenti della corrente elettrica.

Di recente, ha risposto a questo quesito il Presidente dell’associazione consumatori Massimiliano Dona.

“Sembrerebbe che il gas sia maggiormente coinvolto dalle questione geopolitiche ma, quello che non tutti sanno, è che in Italia per produrre energia elettrica usiamo il gas. Siamo uno dei Paesi che ha una maggiore dipendenza anche nella produzione di energia elettrica per cui la bolletta della luce rincara perché tra le fonti per produrre elettricità ci sono le centrali a turbogas che bruciano metano. Questo è poi il motivo per il quale i prezzi sono collegati l’uno all’altro, le fonti nel nostro Paese sono vincolate più che in altri Paesi europei”

Le parole del Presidente Dona trovano riscontro dal fatto che in Italia il gas naturale viene impiegato per produrre circa il 40 per cento dell’energia elettrica, di conseguenza un marcato aumento del suo prezzo si riflette sul costo dell’elettricità. Il principale fattore che sta contribuendo al forte rincaro dei prezzi, attualmente, è il conflitto bellico in Ucraina, in quanto la Russia risulta essere il primo esportatore al mondo di gas naturale, ma bisogna tener conto anche delle tensioni geopolitiche, della forte domanda cinese, delle politiche relative alla cosiddetta transizione energetica e la crisi climatiche.

Hand turning off the bulb lamp.Turning off

Appare evidente che sia arrivato il momento di pensare, in maniera seria e lungimirante, ad una politica di approvvigionamento energetico mediante fonti rinnovabili oltre che allo sfruttamento delle risorse presenti sul territorio.

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button