Attualità

Usa, rinviata l’entrata in vigore del bando contro TikTok

La decisione è stata presa dal dipartimento del Commercio americano, in attesa di sviluppi nella causa intentata da tre star della popolare App cinese

(Washington) – Il dipartimento del commercio Usa ha rinviato l’entrata in vigore dell’ordine di Trump che dal 13 novembre avrebbe messo al bando TikTok per motivi di sicurezza nazionale. Una mossa in attesa di sviluppi nella causa intentata da tre star della popolare App cinese: l’attore Marland, la guru di moda Rinab e il musicista Chambers. Ci sono poi altre due cause pendenti, davanti a un giudice distrettuale e alla corte federale d’appello della capitale.

Un mese fa il giudice federale di Philadelphia, Wendy Beetlestone, ha bloccato temporaneamente il bando affermando che l’azione del governo “presenta una minaccia al ‘robusto scambio di materiale informativo” e quindi probabilmente va oltre l’autorità dell’esecutivo in base all’International Emergency Economic Powers Act, la legge che l’amministrazione Trump ha invocato nella sua offensiva contro TikTok.

cript async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button