AttualitàTecnologie

Usa, Trump firma decreto che obbliga la vendita di TikTok

Le società che continueranno a fare affari col social network entro 45 giorni sarà soggetta a sanzioni

(Washington)- Donald Trump ha firmato un decreto che obbliga la multinazionale cinese ByteDance a vendere la partecipazione nelle operazioni di TikTok negli Stati Uniti. Ogni società che continuerà a fare affari con TikTok entro 45 giorni, ha detto il presidente americano, sarà soggetta a sanzioni. Nel decreto, che riguarda anche un’altra popolare app di proprietà della cinese Tencent, WeChat, si giustificano le restrizioni con motivi legati alla sicurezza nazionale.

Entro 45 giorni è vietata ogni tipo di transazione con TikTok e WeChat da parte di ogni persona o entità soggetta alla giurisdizione statunitense.Escluse dalle sanzioni invece tutte le operazioni compiute entro 45 giorni: un modo per permettere le conclusioni del possibile accordo per la cessione di TikTok a Microsoft.Le accuse di Trump – Secondo Trump, social network potrebbe essere utilizzato per veicolare campagne di disinformazione a beneficio del Partito comunista cinese. L’ordine esecutivo accusa anche WeChat di “raccogliere automaticamente vaste moli di dati dai suoi utenti”, consentendo così l’accesso di Pechino “alle informazioni personali e proprietarie dei cittadini statunitensi”.

President Donald Trump holds up a newspaper with the headline that reads “Trump acquitted” as he speaks in the East Room of the White House in Washington, Thursday, Feb. 6, 2020. (AP Photo/Patrick Semansky)

ByteDance contro Trump – “Il vero obiettivo degli Stati Uniti è il ban di TikTok, non l’acquisizione da parte di Microsoft o di una delle altre realtà interessate”. Questo il parere di Zhang Yiming , fondatore e CEO del colosso cinese ByteDance. E’ quanto si legge in una lettera indirizzata ai dipendenti, ringraziati per il lavoro svolto e per il supporto fin qui dimostrato.

Articoli correlati

Back to top button