Attualità

Weinstein condannato per violenza sessuale e stupro: rischia da 5 a 25 anni di carcere

L'ex produttore di Hollywood è stato giudicato colpevole per due capi di imputazione. Ora rischia fino a 25 anni di prigione. Deve rispondere di accuse di stupro e molestie sessuali anche in un tribunale di Los Angeles

(New York) – Colpevole per due capi di imputazione: violenza sessuale e stupro. È quanto stabilito dalla giuria nel processo ad Harvey Weinstein che si è tenuto a New York. L’ex produttore di Hollywood non è invece stato ritenuto colpevole per altre tre imputazioni. Rischia ora da 5 a 25 anni di prigione per l’imputazione più grave, cioè l’atto sessuale di primo grado sulla base delle accuse di Miriam Haley. Ma il 67enne rischia anche fino a 4 anni di libertà condizionata per lo stupro di terzo grado di Jessica Mann.

Contro il parere dei difensori, il giudice del processo ha rinviato l’ex produttore in prigione in attesa della sentenza. I legali di Weinstein, invece, avevano chiesto gli arresti domiciliari sulla base delle condizioni di salute dell’ex produttore e del suo buon comportamento durante il processo.

Dei tre verdetti di non colpevolezza, due riguardavano l’accusa più grave: aggressione sessuale predatoria, che comportava una possibile condanna dell’ex produttore all’ergastolo. Sei donne hanno testimoniato contro Weinstein al processo nella Grande Mela, ma il caso della procura era costruito sulle accuse di soltanto due di loro, l’ex assistente Miriam Hailey e l’aspirante attrice Jessica Mann, mentre le altre dovevano servire di supporto. Weinstein deve rispondere di accuse di stupro e molestie sessuali anche in un tribunale di Los Angeles.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close