Cinema

A Sigourney Weaver il Leone d’oro alla carriera

L'attribuzione nell'ambito dell'81/a Mostra del Cinema

cript async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">

(Venezia)- Il Leone d’Oro alla carriera di Venezia 81 verrà assegnato a Sigourney Weaver. L’edizione 2024 del Festival è in programma dal 28 agosto al 7 settembre. Settantaquattro anni, la determinata e carismatica attrice americana ha lavorato con grande registi da Woody Allen a Ridley Scott fino a James Cameron.

Successi e premi

  A decidere il premio è stato il cda della Biennale, presieduto da Pietrangelo Buttafuoco, che ha fatto propria la proposta del direttore della Mostra, Alberto Barbera. Oltre alla piccola parte in “Io e Annie” di Allen, Sigourney Weaver è diventata famosa per le sue interpretazioni in “Avatar” di James Cameron e più ancora con “Alien” di Ridley Scott. Ma anche per la saga “Ghostbusters”. Vanta sette candidature al Golden Globe, vincendoli nel 1989 nella sezione migliore attrice di un film drammatico e migliore attrice non protagonista per “Gorilla nella nebbia” e “Una donna in carriera”, diventando la prima attrice in assoluto ad aggiudicarsi due Golden Globe nello stesso anno.

Il riconoscimento alla star

  L’attrice non nasconde la soddisfazione per il Leone d’Oro alla carriera. “Sono davvero onorata Questo premio è un privilegio che condivido con tutti i registi e i collaboratori con cui ho lavorato nel corso degli anni. Accetto con orgoglio questo riconoscimento, che celebra anche tutti coloro che hanno dato vita a questo film”, ha sottolineato Sigourney Weaver. Dotata di un grande temperamento, capace di muoversi con delicatezza ma senza fragilità, ha imposto un’immagine di donna sicura e determinata, dinamica e tenace, non senza lasciar trapelare, con sfumature sempre diverse, una sensibilità femminile di intenso magnetismo. Il Leone d’oro alla carriera è “il riconoscimento a una star che ha saputo costruire ponti fra il cinema d’autore più sofisticato e i film che dialogano con il pubblico in forma schietta e originale, senza mai rinunciare a essere se stessa”, ha detto il Direttore Artistico Alberto Barbera.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio