Cinema

ECCO LA SERIE TV “IL CAMORRISTA” DI TORNATORE

Alla festa del Cinema di Roma presentata la nuova serie Tv tratta dal film di Tornatore "Il Camorrista"

(Roma)- Giuseppe Tornatore ha presentato alla 18esima Festa del Cinema di Roma  “Il Camorrista – La serie”, girata nel 1985 contestualmente all’omonimo film d’esordio del regista premio Oscar e mai andata in onda.Prodotta da Titanus Production e RTI – Mediaset, la serie in cinque puntate, rivisitata dal regista è ancora in attesa di una sua definitiva collocazione. Il regista ha spiegato: “Curioso destino quello del mio primo film, Il camorrista. Pur di farlo, il produttore Goffredo Lombardo della Titanus mi propose di realizzarne anche una versione a puntate per la tv.

Quando è stato girato il film e la serie

Giuseppe Tornatore ha spiegato anche: “Un azzardo in anticipo sui tempi, eravamo nel 1985, la febbre della serialità era ancora lontana, ma grazie alla lungimiranza di Lombardo disponemmo del budget utile alla realizzazione del progetto. Girai dunque contemporaneamente sia il film destinato allo sfruttamento cinematografico tradizionale che le cinque puntate di un’ora ciascuna per la televisione. Purtroppo il film non ebbe vita facile a causa dei temi scottanti che trattava e sparì dalla circolazione poche settimane dopo l’uscita nelle sale. Scoraggiati, i distributori non mandarono mai in onda la serie televisiva, e i cinque episodi andarono smarriti nei magazzini dei materiali in 35mm”.

Come è nato il progetto

  “Lavoravo nella sede Rai di Palermo e lì ho conosciuto Giuseppe Marrazzo dal cui romanzo sono tratti sia film che serie, a sua volta ispirati alla figura del boss della camorra Raffaele Cutolo (nel film mai citato). Quando lessi il suo romanzo finito mi colpì molto. Fino ad allora si erano visti pochi lavori sulla camorra a parte il Processo alla città di Zampa, La sfida di Rosi, qualche cosa fatta da Squitieri e Mario Merola, ma in quest’ultimo caso più che di camorra si trattava di musicarelli”. Continua poi Tornatore: “Allora si sapeva poco sulle organizzazioni criminali e finivano così per aper apparire infallibili. È vero, c’era stato Il Padrino, ma in quel film non c’erano la nascita e l’evoluzione delle cose che raccontava invece in tutti i particolari Marrazzo”.

Cosa è successo al film

“Quando uscì le critiche furono anche positive, ma poi arrivarono le querele. La prima fu di Enzo Tortora, perché disse che in un personaggio si alludeva a lui, poi, a querelare fu lo stesso Cutolo e, infine, fu la volta dell’assessore Ciro Cirillo. Dopo nove anni fummo assolti da ogni accusa, ma nel frattempo il film, poco dopo l’uscita, fu ritirato”. Comunque nessuna volontà di esaltare la camorra? “Certo che no, ma nessuno si può poi sentire in colpa se Messina Denaro aveva in casa il ritratto di Corleone”. “Sono venuto a sapere che all’epoca Raffaele Cutolo commentò il film dicendosi dispiaciuto perché a girarlo era stato un siciliano e non un napoletano come sarebbe dovuto essere”.

 

La nuova versione della serie per la televisione

Il montaggio è rimasto invariato, ma Tornatore ha apportato lievi modifiche per ridurre la durata di ciascun episodio a circa 55 minuti. “Tornare a lavorare ad un progetto che ho creato quando ero giovane è stata una vera emozione, perché ho ritrovato in esso tutto l’impegno e l’entusiasmo che mi hanno fatto abbracciare la professione del cinema”.

 

Il cast

“Il camorrista” è interpretato da Ben Gazzara, Laura del Sol, Lino Troisi, Leo Gullotta, Luciano Bartoli, Marzio Honorato. All’inizio, racconta Tornatore, “per il personaggio del Professore, pensavo a Volontè. Ma non riuscii a contattarlo e poi non avevo un curriculum tale da garantire subito certi approcci. Così ho pensato all’altra scelta, Ben Gazzara. Conobbi il suo agente a ‘Cento Giorni a Palermo’ dove lavoravo, che si preoccupò di fargli vedere i miei documentari. Fra questi ce ne era uno su Guttuso di cui Gazzara era amico e che l’attore chiamò. Quella telefonata fu un viatico. Ben Gazzara mi chiamò e gli spiegai come volevo fare il film. Gazzara accettò e poi si instaurò un rapporto bellissimo di grande fiducia”.

 

 

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio